Basilica di Sant’Ambrogio

Basilica di Sant'Ambrogio
Basilica di Sant'Ambrogio

Centro storico

La Basilica di sant’Ambrogio è tradizionalmente considerata per importanza la seconda chiesa della città di Milano. Essa rappresenta un caposaldo dell’identità cittadina e della chiesa ambrosiana.
Sorge nel 386 per volere di Ambrogio, l’allora vescovo della città, qui sepolto nel 397. La basilica prende il suo aspetto definitivo tra il 1088 e il 1099 quando, sulla spinta del vescovo Anselmo, viene radicalmente ricostruita secondo gli schemi dell’architettura romanica. Viene mantenuto l’impianto a tre navate e tre absidi, e conservato il quadriportico. La chiesa subì gravi danni con i bombardamenti anglo-americani del 1943: fu distrutta la parte esterna del portico, danneggiata la cupola e il mosaico alle spalle dell’altare.
DA SAPERE: Sant’Ambrogio – due scacchiere dipinte entrando sulla sinistra – presenza dei templari (tra leggenda e realtà)

Sant’Ambrogio – il cosiddetto “serpente di Mosè”, scultura bronzea posto in cima alla colonna di granito nell’atrio

Piazza antistante Sant’Ambrogio: “colonna del diavolo”

  • Dove: Basilica di Sant’Ambrogio
  • Indirizzo: Piazza Sant’Ambrogio 15
  • E-Mail: santambrogio@chiesadimilano.it
  • Telefono: +39 02 86450895
  • Apertura: Da lunedì a sabato: dalle ore 7.30 alle 12.30, e dalle 14.30 alle 19.00
    Domenica e festivi: dalle ore 7.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 20.00Nei Mesi di Luglio e Agosto la Basilica è aperta tutti i giorni
  • Costo: Ingresso libero
  • Trasporti: Metro: linea 2 (fermata S. Ambrogio)
    Bus: linee 50, 58, 94
  • Durata Visita: 1 ora circa