Vuole uccidersi sulla tomba del figlio: salvata dai carabinieri

12

Tra la vita e la morte può capitare che passino attimi, al massimo secondi. E può succedere che, a decidere quale faccia mostrare della medaglia, intervengano fattori esterni e non previsti, come l’intuito, il guizzo investigativo dei carabinieri del Radiomobile di Como coinvolti in questa vicenda. È una storia dai contorni fortemente drammatici, ma dal lieto fine, quella che stiamo per raccontare. Una storia in cui – lo diciamo subito – ometteremo di scrivere dati che possano rendere riconoscibili le persone coinvolte, a tutela della enorme sofferenza provata e che continuano a provare. L’origine del buco nero, senza fondo, di cui trattiamo, è di qualche giorno fa. Un ragazzo della provincia di Como decide di togliersi la vita. Si rivolta lo stomaco al solo pensare agli attimi vissuti dal giovane, a cosa possa averlo portato a una simile scelta. Alla reazione del padre e della madre ad apprendere l’accaduto. Proprio per

Leggi anche altri post Como o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer