Un’email contro il gioco d’azzardo, iniziativa per vincere la dipendenza

Un’email contro il gioco d’azzardo, iniziativa per vincere la dipendenza
Un’email contro il gioco d’azzardo, iniziativa per vincere la dipendenza

Rivolta d’Adda (Cremona), 10 gennaio 2020 – Una email ti salverà. Questa la nuova iniziativa del reparto dell’ospedale Santa Marta di Rivolta d’Adda, condotto dallo psichiatra Giorgio Cerizza, rivolta a quei giocatori che vogliono cercare di uscire dalla spirale del gioco e salvarsi la vita. Lo scorso anno le cifre dicono che nel Cremasco sono stati bruciati 192 milioni, circa 100 euro il mese per ogni cremasco, dai lattanti ai centenari: una cifra spaventosa che riguarda tutti i giochi d’azzardo, compresi i Gratta e vinci e le lotterie e non solo i videopoker. “Abbiamo attuato questa nuova strategia – dice il dottor Cerizza – nelle ultime settimane. Con i Comuni del sub ambito di Pandino abbiamo deciso di dare una possibilità in forma anonima. Abbiamo messo a disposizione una email (gap@asst-crema.it) alla quale chi desidera informazioni può accedere. È stato un successo perché, in 2 mesi, abbiamo avuto 42 messaggi e risposto e 11 persone sono entrate in terapia. Devo dire che non tutti quelli che hanno scritto necessitavano di un ricovero, alcuni desideravano informazioni magari per qualcuno vicino a loro, ma l’iniziativa è stata ben accolta”. Il reparto di riabilitazione delle dipendenze di Rivolta d’Adda, dove c’è una équipe specializzata nella cura dei gioco d’azzardo, è composto da tre medici, una psicologa, 11 infermieri e sei educatori e lo scorso anno ha avuto 451 primi contatti.