Milano

Uber risarcisce la Cgil: 100mila euro per creare a Milano un hub di assistenza ai rider

#milano

MILANO. Col risarcimento incassato da Uber, la Cgil punta a realizzare un hub di assistenza ai rider milanesi. Centomila euro in tutto che la importante azienda, manager civile nel procedimento alla sua manager (sospesa) Gloria Bresciani, ha versato durante una transazione extragiudiziale a Cgil nazionale e Camera del lavoro di Milano. Così, tanto le parti civili quanto il manager civile, sono usciti dal processo anche ora in corso. E, con parte di quei soldi, il sindacato ha intenzione di realizzare un locale tecnico destinato proprio ai ciclofattorini.

In particolar modo, la Camera del Lavoro milanese (che ha ottenuto la metà della cifra) in queste ore sta valutando le modalità per mettere in piedi uno spazio che serva a fornire ristoro e assistenza alle centinaia di rider impegnati tutti i giorni per le strade della città. Già un centinaio di rider, che erano parti civili, il passato febbraio erano usciti dal processo milanese a carico della manager Uber, nato dall’indagine del pm Paolo Storari e della Guardia di Finanza, riuscendo ad ottenere risarcimenti per un totale di approssimativamente mezzo milione di euro, ossia di approssimativamente 5mila euro a testa. E nell’ottobre 2021, quando era arrivata la 1ª condanna in abbreviato nel procedimento a carico di un intermediario,


leggi
MIGN – 2022-06-23 17:59:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.