“Tutto passa, tranne il bus che aspettiamo”: studenti in protesta a Bergamo foto

11

“Pochi bus”, spesso “pieni di gente”. Così tanta da non riuscire a salire. E qualche autista che – riferiscono gli studenti – alla fermata tira dritto per evitare la calca. Protestano i ragazzi e le ragazze del Liceo Lorenzo Federici di Trescore Balneario, che venerdì 11 ottobre hanno indetto una manifestazione nel piazzale della stazione di Bergamo.

Ce l’hanno con la Sab, la società che gestisce il trasporto pubblico extra urbano in provincia di Bergamo, con la quale hanno avuto un confronto nelle scorse settimane. “Ogni giorno – hanno spiegato – ci troviamo costretti a spostarci su mezzi sovraffollati, dove le persone a malapena respirano. È anche capitato che i bus partissero e arrivassero a destinazione con portiere aperte a causa della troppa gente che non permette la chiusura delle porte. Sono state scritte lettere, raccolte firme, fatte chiamate, ma da anni la situazione non cambia. Anzi persiste e peggiora”.

Leggi anche altri post Bergamo o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer