Treviglio, uccise la moglie di 84 anni. Rischia l’ergastolo e la difesa contesta la legge

Treviglio, uccise la moglie di 84 anni. Rischia l’ergastolo e la difesa contesta la legge
Treviglio, uccise la moglie di 84 anni. Rischia l’ergastolo e la difesa contesta la legge

Treviglio, uccise la moglie di 84 anni. Rischia l’ergastolo e la difesa contesta la legge

Ha 81 anni, al momento detenuto in regime domiciliare nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Treviglio, ma potrebbe essere trasferito presto in una clinica in provincia di Novara. Nonostante l’et, per, imputabile per aver ucciso sua moglie, di 84 anni, ma non solo. L’omicidio, per quanto sia maturato come tragedia in famiglia tra due anziani che avevano passato una vita insieme, rientra comunque nei casi previsti dalla riforma della giustizia dell’ex ministro Andrea Orlando: per i reati che contemplano l’ergastolo non sono previsti riti alternativi. Niente abbreviato, quindi, bisogna affrontare un processo ordinario, con tutta la vicenda da ricostruire in aula di fronte alla Corte d’Assise, con due giudici togati e sei popolari. E senza possibilit di ottenere sconti, con la pena…


fonte