Como

Stazione unica di Camerlata, non si placano le polemiche

#como

Ieri il taglio del nastro per il nuovo posteggio della stazione unica di Camerlata a Como. Un’inaugurazione molto attesa, visti i parecchi ritardi e rinvii subiti negli ultimi mesi. Dalla mattinata di oggi l’area di sosta è accessibile con i suoi 270 posti disponibili per le autovetture, ma malgrado questo non si placano le polemiche.

Stazione unica: interviene Gaffuri

Sul tema interviene Luca Gaffuri, ex consigliere comunale del Partito Democratico, tra i primi impegnati per la esecuzione del posteggio, che ha scelto Facebook per fare il punto sull’area di sosta. Ad oggi c’è anche ora molto da fare” scrive Gaffuri in un post, “Va creata la ciclabile di collegamento alla stazione e va aperto collegamento pedonale tra la Ripamonti e la stazione. Il lavoro non manca se deve essere un vero nodo di interscambio a favore dei pendolari, non perdiamo tempo”, si conclude Gaffuri sul social.

Lissi e Guarisco

“L’apertura del posteggio sarà pure una “boccata d’ossigeno” ma arriva dopo dodici mesi di passione tanto per i cittadini, che per lavoro devono spostarsi, quanto per le attività commerciali della zona che si sono viste privare di posti auto utili”. Commentano invece attraverso una nota Patrizia Lissi, capofila del Partito Democratico in consiglio comunale,


MIGN2632->> 2022-08-05 14:33:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.