Elisa Tomellini per le Serate Musicali a Milano. Concerto per piano solo su musiche di Chopin, Liszt e Rachmaninov.

Martedì 20 dicembre alle ore 21.00 presso la Sala del Grechetto (Via Sforza, 4 Milano) in occasione delle Serate Musicali, la pianista Elisa Tomellini si esibirà in concerto per “Piano Solo” dal titolo: “Il genio è Donna” In programma musiche di Chopin, Liszt e Rachmaninov.
Il famoso quotidiano inglese “The Guardian” annovera Elisa Tomellini fra i più brillanti talenti di questa eccezionale generazione di giovani pianisti. Elisa, genovese di nascita, ha cominciato lo studio del pianoforte all’età di cinque anni sotto la guida di Lidia Baldecchi Arcuri.

Ha proseguito la propria formazione con Ilonka Deckers-Kuszler a Milano e con Laura Palmieri a Verona; a sedici anni viene ammessa alla prestigiosa Accademia Incontri col Maestro di Imola dove studia con Alexander Lonquich, Riccardo Risaliti, Franco Scala, Joaquín Achúcarro e Piero Rattalino. Ha seguito inoltre numerose master class tenute da importanti maestri quali Maurizio Pollini, Sviatoslav Richter, Lazar Berman.
Consegue il diploma, con il massimo dei voti e la lode, presso il Conservatorio G. Verdi di Milano nel 1997 e continua a perfezionarsi con Vincenzo Balzani, col quale amplierà il proprio repertorio e la tecnica strumentale.
Vincitrice o premiata in numerosi concorsi internazionali, fra cui il Viotti Valsesia, il Concorso di Cantù, il Concorso Città di Pavia, solo per citarne alcuni, Elisa Tomellini è stata definita dalla rivista Piano Time una promessa del pianismo italiano.
Si è esibita in recital e con orchestra in Italia e all’estero per numerose associazioni e teatri fra cui la Società dei Concerti di Milano, il Teatro Carlo Felice di Genova, l’Orchestra del Teatro Filarmonico di Verona, ed è stata protagonista di tour in Slovenia, Ungheria e Romania.

Alcuni dei suoi concerti sono stati trasmessi da Rai Radio 3.
Dopo un periodo sabbatico dedicato a esplorare e scalare montagne in molte località del mondo, Elisa torna al concertismo debuttando al Kennedy Center di Washington e in Germania al Gewandhaus di Lipsia. Ha registrato per l’etichetta Vermeer e il suo ultimo CD per l’etichetta Piano Classics è interamente dedicato ad opere inedite di Sergej Rachmaninov fra cui la ritrovata Suite in re minore.
Attiva anche nella musica da camera, Elisa, ha suonato con Andrea Bacchetti, Olaf Jhon Laneri, Giulio Plotino, Cristiano Rossi, Luca Franzetti, Bin Huang e Massimo Quarta.
Elisa Tomellini si dedica ad un ampio repertorio che spazia da quello romantico e russo – cui spesso dedica interi recital – fino all’opera di Astor Piazzolla, di cui esegue arrangiamenti da lei stessa composti.

Ufficio Stampa per l’Italia
Stefania Schintu Top1 Communication
mail: [email protected]
+39 347/0082416
Ingresso libero.
Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti disponibili. Tel 02 / 2940 8039

Segnalatore:
Gilda Conti
email:
[email protected]

Il Natale di Scrooge: spettacolo per famiglie a La Scala della Vita

Il Teatro La Scala della Vita vi invita a scoprire il vero spirito del Natale!

Domenica 18 dicembre, alle ore 16.30, “Il Sipario dei Bambini Onlus” presenta:
IL NATALE DI SCROOGE” – Dal “Canto di Natale” di C. Dickens
Adattamento di Stefano Bernini.
Con Francesca Alfano, Elena Axinte, Stefano Bernini, Marzia Palmieri, Federico Scapigliati e Cristina Tagliabue.

L’arido e tirchio Scrooge odia il Natale, ma tre spiriti gli appaiono e gli mostrano la realtà della sua condizione e le conseguenze delle sue azioni, determinando un completo cambiamento nella sua vita e nella visione di questa festività. Una divertente storia di uomini e fantasmi per riscoprire i più autentici valori del Natale!

Per famiglie con bambini dai 5 anni
Costo: 7€, spettacolo + merenda
Prenotazioni: 02.63633353 | [email protected]
Via Piolti de’ Bianchi 47, Milano

AL VIA LA PRIMA EDIZIONE DI NATALE DURINI DESIGN DISTRICT CHE ILLUMINA IL CENTRO CITTÀ, DOVE VIVE E PULSA IL CUORE DEL DESIGN.

Il Natale 2016 si accende di nuova progettualità grazie all’Associazione Milano Durini Design che continua il suo impegno nel promuovere il Distretto Durini ad est del Duomo.
Milano, città della moda e del design, è ben rappresenta- ta rispettivamente da due dorsali e zone prestigiose: il di- stretto Montenapoleone e il distretto Durini, depositari in centro città della bellezza e dell’unicità del made in Italy di settore. Un percorso da vivere all’insegna dell’esclusività di prodotto che coinvolge pienamente il cuore di Milano contribuendo nel renderla famosa in tutto il mondo.
È proprio in questa elegante cornice cittadina, dove ogni anno si riversano importanti flussi di visitatori, che il Natale diventa magico, occasione unica a cui Milano Durini Desi- gn, su progetto coordinato dallo studio AMS – architetto Massimo Salamone, ha indirizzato la sua prima iniziativa associativa: Natale Durini Design District 2016.
L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Milano e vede
coinvolti importanti brand di design del distretto: Axor,
B&B Italia, Baxter, Cassina, Interni, Luxury Living, VIA EUGENIO CHIESA
Meritalia, Natuzzi, Porro, Salvioni, Scic, Technogym.
Natale Durini Design District 2016, le cui attività partiran- no il 7 dicembre e termineranno alla fine del periodo fe- stivo il 6 gennaio 2017, vestirà l’area di Via Durini con un progetto natalizio che vuole reinterpretare idealmente l’al- bero di Natale attraverso la sua “decostruzione” e ripropo- sizione in quota quale giardino pensile, grazie all’intervallo di istallazioni luminose e sfere verdi rivestite in muschio con inserimenti di materiali naturali.
Il giardino sarà vivo tramite l’inserimento decorativo dei Kokedama: perle di muschio e terricci specifici di antica arte floreale giapponese che consentono la messa a dimo- ra di piccole piante a tema, conferendo all’allestimento un tono di eleganza minimale.
Il ritmo del decoro a verde e delle sfere luminose, con la loro sospensione a diverse altezze, è essenziale e minima- le, per offrire una percezione “natalizia” poetica all’insegna di una ricercata eleganza. Il progetto verde è curato e rea- lizzato dalla floral designer Elisabetta Bodini.
Un sistema di comunicazione integrata guiderà i visitato- ri che transiteranno in zona incentivandoli alla scoperta di questo salotto cittadino, espressione del Design e del life- style, tra i più esclusivi di Milano.
Non solo decorazioni e luci per enfatizzare l’identità del distretto, ma anche un’apertura straordinaria serale il 20 dicembre, per uno scambio di auguri conviviale con le ri- spettive clientele e momenti di intrattenimento rivolti alla città.
Milano Durini Design.
Il cuore del Design in centro Città.

Segnalatore:
Lucia Mannella
email:
[email protected]

È in libreria Il romanzo della grande Inter, il nuovo lavoro dello scrittore Vito Galasso

È da pochi giorni disponibile in tutte le librerie e negli e-store specializzati Il romanzo della grande Inter – Dal 1908 a oggi la storia del mito nerazzurro (Grandi Manuali Newton pagg. 322, 9.90 euro cartaceo, 4.99 euro ebook), quarto libro del giornalista e scrittore Vito Galasso, dedicato alla società meneghina e pubblicato da Newton Compton Editori.

Le origini, le evoluzioni, gli intrecci, i personaggi principali e quelli secondari, le partite memorabili, il tifo organizzato, i successi strabilianti e le sconfitte più cocenti: c’è tutto questo e molto altro ne Il romanzo della grande Inter, un racconto completo e accattivante, frutto di una ricerca effettuata su numerosi testi e negli archivi storici, con l’obiettivo di ricostruire in modo accurato le vicende della grande squadra milanese.

La favola dell’Inter inizia il 9 marzo 1908 con la fondazione al ristorante L’Orologio in via Mengoni, da parte di un gruppo di soci dissidenti del Milan, e prosegue oggi con Erick Thohir, l’ultimo presidente in ordine di tempo della Beneamata. In oltre 100 anni di storia si sono susseguite numerose vicende appassionanti, tutte da raccontare e legate a doppio filo a quella della capitale lombarda. Il romanzo della grande Inter è un volume sulla società che non ha mai conosciuto l’onta della retrocessione, ma ha fatto esultare (e soffrire) i suoi tifosi, dai periodi vincenti della “Grande Inter” di Helenio Herrera negli anni Sessanta, fino al Triplete di José Mourinho nel 2010.

Il romanzo della grande Inter, a pochi giorni dalla distribuzione nelle librerie, sta scalando le classifiche dei libri più venduti, posizionandosi attualmente al 7° posto nella categoria “calcio” sui principali e-store.

Jazz con Florio Laurentaci Fiore Trio a “Le Trottoir alla Darsena” 12 dic. h22.30 Milano

Lunedì 12 dicembre 2016 serata all’insegna del grande jazz a “Le Trottoir alla Darsena” (P.zza XXIV Maggio,1 ore 22.30 Milano) con la presentazione del nuovo progetto di tre giovani e talentuosi artisti: Alessandro FLORIO (chitarra), Giampaolo LAURENTACI (contrabbasso) e Pasquale FIORE (batteria). Il trio riunisce tre musicisti che a dispetto della loro giovane età calcano oramai da diverso tempo e con disinvoltura i palchi nazionali ed internazionali. Tra i nomi più interessanti della nuova leva jazzistica nazionale, Florio, Laurentaci e Fiore, uniscono le loro energie in una formazione che fa della compattezza sonora e dello swing trascinante i principali punti di forza. Il repertorio, interessante e coinvolgente, comprende brani originali che attingono a piene mani dalla più profonda tradizione jazzistica d’oltre oceano. Grazie alle loro eccezionali doti tecniche, ricchezza di idee e di interplay, i tre artisti sapranno trascinare e coinvolgere il pubblico in una serata che si preannuncia emozionante e piena di energia.

ALESSANDRO FLORIO (chitarra)
Il 2016 ha visto Florio impegnato in numerosi concerti sia in Italia, sia all’estero e per il secondo anno consecutivo, protagonista della rassegna estiva “Amalfi in Jazz” sia affiancando la direzione artistica e l’amministrazione locale nella realizzazione dell’evento sia esibendosi dal vivo al fianco del suo trio americano. Alessandro Florio ha pubblicato due album, “Taneda”, ispirato alla musica di Thelonious Monk, realizzato in duo con il contrabbassista Mattia Magatelli; e “Roots Interchange” realizzato tra l’Italia e gli USA con due tra i più importanti e quotati musicisti della scena jazzistica internazionale: Pat Bianchi all’Hammond e Carmen Intorre alla batteria.
Dopo essersi diplomato diciannovenne alla “Civica Scuola di Jazz” di Milano dove ha studiato tra gli altri con Franco Cerri ed Enrico Intra, importanti musicisti della scena Jazz italiana, Alessandro Florio ha presto intrapreso l’attività concertistica in Italia esibendosi per un breve periodo col Guitar Ensemble di Franco Cerri e per quattro anni con l’Urban Jazz Trio, formazioni basate su repertori di brani originali. Trasferitosi in Olanda nel 2008 per studiare al Prins Claus Conservatorium (prestigioso conservatorio musicale jazz con corpo docente americano) dove ha ottenuto una laurea in chitarra, arrangiamento e composizione, ha poi conseguito un Master in Jazz Performance studiando tra l’Olanda e New York sotto la guida di Freddie Bryant, Mark Whitfield, Paul Bollenback, Ed Cherry, Frank Wingold. Nello stesso periodo ha avuto occasione di collaborare ed esibirsi in Europa e negli USA con musicisti straordinari, tra questi Alex Sipiagin, Mark Gross, David Berkman, Gene Jackson, Don Braden, Pat Bianchi, Carmen Intorre, Bruce Williams, Jerry Weldon e molti altri. Si è esibito, sia in qualità di leader sia di sideman, in USA, Olanda, Belgio, Germania, Austria, Lettonia, Estonia, Lituania, Romania, Svizzera, Grecia e Indonesia.
GIAMPAOLO LAURENTACI (contrabbasso)
Giampaolo Laurentaci contrabbassista e compositore Jazz ha il suo primo contatto con la musica all’età di sette anni quando intraprende se lo studio del violino sotto la guida del M° Stefan Biro. All’età di quindici anni grazie all’interesse per la musica afroamericana, intraprende lo studio del basso elettrico frequentando seminari con Lincoln Goines, Marco Siniscalco, Vito di Modugno, Leopoldo Sebastiani e Massimo Moriconi. Affascinato dalla musica Jazz, inizia a suonare e studiare il contrabbasso. Ha frequentato numerosi seminari tra cui quello di Perugia (Umbria Jazz), Roma (St. Louis school of music) e l’Orsara Jazz Festival, dove ha vinto una serie di concerti presso la Cantina Bentivoglio di Bologna e l’ammissione presso Il Prins Claus Conservatorium qualificandosi come miglior contrabbassista del seminario. Nel 2007 si trasferisce in Olanda a Groningen per frequentare il corso di Musica Jazz presso il Prins Claus Conservatorium. In quel periodo ha avuto la possibilità di ricevere lezioni e di esibirsi con musicisti quali: Joris Teepe, Alex Sipiagin, Paul Burner, Mark Gross, Don Braden, David Berckman, Freddy Briant, Dena De Roese e Ralph Peterson. Nel 2009 si trasferice a Barcellona in Spagna dove consegue la laurea in Musica Jazz presso l’ESMUC (Escola Superior de Musica de Catalunya). In questo periodo Giampaolo è stato membro della Big Band dell’ESMUC diretta dal noto sassofonista iberico Perico Sambeat.
Durante la sua carriera artistica, ha avuto la possibilità di esibirsi in svariati contesti internazionali in Paesi come Italia, Olanda, Russia, Romania, Inghilterra, Germania, Turchia, Belgio e Spagna collaborando con musicisti del calibro di: Bill McHenry, Jorge Rossy, Kekko Fornarelli, Albert Vila, Marco Mezquida, Enrico Intra, Roger Mas, Raffaele Casarano, Francesco Bearzatti, Ettore Carucci, Marcello Nisi e molti altri.
PASQUALE FIORE (batteria)
Dal 2009 al 2013 studia batteria jazz tra gli altri con Gregory Hutchinson, Antonio Sanchez e Roberto Gatto.
Pasquale Fiore vanta numerosi concerti in Italia e all’estero: nel 2007 si esibisce con l’orchestra ritmico sinfonico lucana in una tournée in Portogallo e Francia suonando a Coimbra, O’porto, Nimes, Saint Germain. Nel 2008 si esibisce con la stessa ad Aosta e Bolzano. Nel 2008 vince con la band Linea D’ombra il festival “Tolve Live” e nello stesso anno prende parte al tour music festival. Durante il suo percorso artistico partecipa e vince il Concorso Nazionale di Caramanico Terme (Pescara) suonando con Brass Jazz Quintet, suona con la big band jazz del Conservatorio di musica di Matera a Villa Celimontana (Roma). Di particolare rilievo è la sua partecipazione al Jazz festival degli Alburni suonando con la Big Band diretta da Attilio Troiano. Vince il Basilijazz music contest 2013 con Nicola Pannarale quartet e a marzo 2013 partecipa al Tuscia jazz festival di Ronciglione (VT), tenendo seminari con Gegè Munari, Giorgio Rosciglione, Rita Marcotuli e Nunzio Pietropaoli. Nel 2014 vince il I° premio al Tuscia in Jazz Summer. Ha partecipato come sideman ai più importanti festival jazz italiani (Pozzuoli Jazz Festival, Umbria Jazz, Orsara Jazz Festival, Peperoncino Jazz Festival, BasiliJazz Festival). Nel 2016 ha suonato in Albania e India (Tour con Giuliana Soscia nelle ambasciate italiane di Kolcata, Mombai, New Dheli) ed è stato docente di batteria jazz per Orsara Jazz Festival 2016. Ha collaborato con: Enrico Rava, Scott Hamilton, Fabrizio Bosso, Dado Moroni, Anita Wardell, Antonio Faraò, Tino Tracanna, Paolo Belli, Marco Armani, Silvia Mezzanotte, Thomas Kircpatrick, Stepko Gut, Daniele Scannapieco, Giovanni Amato, Tommaso Scannapieco, Dario Deidda, Michael Supnik, Guido Di Leone, Joy Garrison, Federico Malaman, MIchel Pastre e molti altri ancora.

Contatti Ufficio Stampa Alessandro Florio: Top1 Communication Cell. +39 347 0082416
Mail: [email protected]

Segnalatore:
Gilda Conti
email:
[email protected]

Fuoco Fuochino: spettacolo per bambini con laboratorio sensoriale

La rassegna di “baby” spettacoli teatrali de La Scala della Vita prosegue con un dolce evento per bambini dai 2 anni in su.

Domenica 11 Dicembre, ore 16.30, MollettaTeatro porterà in scena “FUOCO FUOCHINO”, uno spettacolo di Attori & Pupazzi con laboratorio sensoriale a cura di Sonia Gobbi e Lodovico Pieropan.

Fuoco Fuochino ha sempre fame e si sente tanto solo… Fino a quando non imparerà che è la sua accesa fame a tenere distanti gli altri, ma proprio il calore e la luce attireranno gli uomini primitivi, facendo nascere un’amicizia!

Per famiglie con bambini dai 2 anni
Costo: 7€, spettacolo + merenda
Prenotazioni: 02.63633353 – mail: [email protected]
Via Piolti de’ Bianchi 47 – Milano

Pane Quotidiano lancia la campagna raccolta fondi FAI CHE OGNI GIORNO SIA NATALE

Pane Quotidiano lancia la campagna raccolta fondi FAI CHE OGNI GIORNO SIA NATALE

Milano, 5 dicembre 2016 – Secondo i dati Istat diffusi nell’ultimo rapporto sulla povertà assoluta e relativa in Italia (2015) si stima che le famiglie residenti in condizione di povertà assoluta siano pari a 1 milione e 582 mila e gli individui a 4 milioni e 598 mila (il numero più alto dal 2005 a oggi).

In particolar modo si registrano segnali di peggioramento tra le famiglie che risiedono nei comuni centro dell’area metropolitana (con un’incidenza che aumenta da 5,3 nel 2014 a 7,2 % al 2015) soprattutto per l’ampliarsi del fenomeno tra le famiglie di soli stranieri (da 24,0 a 32,1 %). Questo incide anche sul dato rilevato al Nord Italia che aumenta sia in termini di famiglie (da 4,2 del 20114 a 5,0%) sia di persone (da 5,7 a 6,7%).

Questi dati confermano quello che Pane Quotidiano testimonia tutti i giorni presso le sue sedi di Milano in viale Toscana e viale Monza, dove oltre 3.000 persone si recano quotidianamente per reperire a titolo gratuito generi alimentari di tutti i tipi senza distinzioni di sesso o razza.

Per questo Pane Quotidiano mira a sensibilizzare i cittadini sulla condizione delle persone in difficoltà e, a tal proposito, per sostenere le sue attività, lancia la campagna raccolta fondi FAI CHE OGNI GIORNO SIA NATALE.

Per l’associazione milanese continuare la propria missione è sempre più impegnativo, in quanto negli ultimi anni in Italia la crisi economica ha colpito principalmente la classe media, creando una nuova categoria di poveri, che si è aggiunta a chi già versava in condizioni di indigenza: anziani soli (monoreddito); famiglie con figli a carico e problemi economici; disoccupati e cassintegrati; separati e divorziati. Questo ha contribuito a far crescere la fila delle persone e delle famiglie in difficoltà, che ogni mattina si presentano nelle due sedi milanesi.
«Ogni giorno – spiega Luigi Rossi, vicepresidente di Pane Quotidiano – accogliamo una media di 3.000/3.500 persone e di questi continua ad aumentare in maniera consistente il numero di famiglie sia italiane che straniere. Dal 2008 abbiamo visto peggiorare la situazione: una parte di quella che una volta era la classe media, logorata dalla crisi, si è sempre più spesso ritrovata tra coloro che tutte le mattine si mettono in fila fuori dalle nostre due sedi milanesi».
Durante FAI CHE OGNI GIORNO SIA NATALE saranno organizzati una serie di importanti eventi per supportare le attività di Pane Quotidiano.
Il 7 dicembre, per gli anziani che frequentano l’associazione, si terrà un pranzo solidale presso la sede di Viale Toscana, organizzato da Cuochi senza Barriere.
Altra importante iniziativa, organizzata dal 12-18 dicembre, è “Troppo buono per lasciarlo qui”, realizzata per Pane Quotidiano dalle aziende Cartaria Italiana e Duni in 10 ristoranti milanesi. Durante il periodo scelto, sarà possibile portare a casa il cibo avanzato tramite delle foodie bag messe a disposizione dalle aziende partner, contribuendo così a sostenere le attività di Pane Quotidiano. Infine, Il 25 dicembre, sarà organizzata una cena benefica natalizia presso il noto locale milanese LeBanque.

Mercoledì 14 dicembre, alle ore 20.45, si terrà presso la sede dell’Associazione Pane Quotidiano, in viale Toscana 28, il concerto Gospel “A Gospel Carol”, organizzato da Il Cantù Gospel Voices e diretto dal Maestro Stefano Briani. Il “Cantù Gospel Voices” vanta al suo attivo numerose esibizioni in pubblico nonché la partecipazione ad eventi internazionali.

Nel week end del 17 e 18 dicembre, l’azienda Deliveroo per il secondo anno consecutivo, devolverà a Pane Quotidiano 1 euro per ogni ordine effettuato su tutte le città in cui il servizio è attivo (Milano, Roma, Piacenza, Firenze). Dal 17 al 24 dicembre sarà possibile anche donare a Pane Quotidiano attraverso una pagina dedicata, inserita in tutte le città in cui il servizio è attivo.

Ufficio Stampa: Atlantis Company – Alessia De Rubeis – 3349610869 – 023621233 [email protected]
Consulenza comunicazione: Ufficio Stampa GPC – Gaetano Petronio – 3491345575 [email protected]

Segnalatore:
Alessia
email:
[email protected]

Manifestazione contro il “BOSCO DELLA DROGA”

Mercoledì 30 novembre alle ore 19.00 i cittadini del quartiere Rogoredo S. Giulia scenderanno in strada a protestare contro la difficile situazione che da molto tempo vive il quartiere, letteralmente circondato dalla più grande piazza di spaccio del nord Italia.

Danilo Buniva: aperitivo con l’arte

Dopo l’affermazione della mostra di Roma, la collaborazione tra l’artista Danilo Buniva e l’azienda Coco-Mat continua nello showroom di Milano, situato in via San Prospero 4, dove il prossimo 2 Dicembre, a partire dalle 19.00, si terrà il vernissage dell’artista, che manterrà allestita la mostra personale fino a gennaio 2017.

Se nel 1989 gli artigiani dell’azienda Coco-Mat condividevano un sogno comune, “offrire un sonno perfetto ad ogni persona”, l’artista Buniva accetta la sfida di poter esporre le sue opere non più in gallerie d’arte o siti archeologici, ma in un contesto vero, reale, di “casa”, come gli showroom Coco-Mat, facendo anch’egli sognare.

Gli spazi si inebriano di colori, le sue opere riposano anch’esse sui sommier magistralmente concepiti e realizzati.
L’equilibrio cromatico e geometrico della composizione diviene forma magnetica per l’occhio indagatore che esamina le geometrie limpide, pure, e che fissa il movimento in una calma siderale dove forma e colore sembrano sospesi aldilà dell’atmosfera.

Come gli stessi artigiani dell’azienda Coco-mat, Buniva è anch’egli un meticoloso artigiano: “concepisce il quadro come una struttura affidata al musicale linguaggio della forma e del colore. Le composizioni variano per appiattimenti e legature di piani che sovrabbondano e contornano la superficie, tanto che il dipinto si presenta quasi sempre come oggetto da osservare su tre dimensioni” (Duccio Trombadori).

BIOGRAFIA

Danilo Buniva inizia il suo percorso artistico, dopo il diploma presso il liceo artistico di Roma, con il Maestro Marcello Marcozzi, dove approfondisce gli studi su colore, forme e geometrie, e con il Maestro scultore Tonino Scuccimarra, dove approfondisce lo studio dello spazio.

Inizia nel 2000 ad esporre le sue opere presso mostre collettive.
Molte le mostre personali, in collaborazione con la Galleria Vittoria di via Margutta, Roma e anche presso il sito archeologico “Le Case Romane del Celio”, Roma
Con la Galleria Vittoria partecipa a diverse edizioni di Affordable Art Fair Milano
Da notare, soprattutto la partecipazione al Premio Sulmona nel 2012, 2014 e 2015, dove nel 2015 ha ottenuto un premio dal giudice Vittorio Sgarbi.

Le sue opere sono state recensite dal critico Duccio Trombadori, dalla giornalista Sabina Caligiani e dal critico Giorgio Di Genova, che lo pubblica nel libro d’arte “Percorsi d’arte d’italia 2014”.

www.danilobuniva.it

Storie di turismo e innovazione digitale: ecco i finalisti del Digital Award 2016

“Il coraggio di innovare – Digital Award Edizione Turismo”, premio promosso da Regione Lombardia, coordinato da Unioncamere Lombardia e realizzato in partnership con Meet the Media Guru, è giunto alla seconda, attesissima, fase.

Raccolte le candidature e selezionati da una commissione di esperti i 15 progetti più meritevoli nell’ambito del turismo e dell’innovazione digitale, tocca ora al popolo del web votare l’idea più interessante tramite il sito www.ilcoraggiodinnovare.it

Dalle ore 12 del 16 novembre fino alle ore 12 del 25 novembre 2016 sarà infatti possibile scoprire online le storie più appassionanti e originali di chi ha scelto il digitale come spinta propulsiva per il turismo lombardo: racconti, video e immagini racconteranno queste straordinarie avventure mentre gli utenti potranno esprimere con un semplice click la loro preferenza.

5 le categorie del premio cui corrisponderanno 5 vincitori finali: “Destinazione Smart”, “Comunicazione”, “Mobilità”, “Made in Lombardia” e “Ospitalità”; a ciascun vincitore quest’anno spetterà un riconoscimento in denaro pari a € 10.000.
L’iniziativa si concluderà con uno speciale evento di premiazione giovedì 1 dicembre 2016 alle h 19 presso l’Auditorium Giovanni Testori (Piazza Città di Lombardia 1, Milano).

Ecco allora chi sono i 15 finalisti:

CATEGORIA DESTINAZIONE SMART

LA LUCE GUIDA – LIFI LAB Srl
LIFI-LAB è un progetto innovativo che prevede l’utilizzo della luce a LED e della tecnologia LIFI o Light Fidelity per concepire un nuovo metodo di trasmissione delle informazioni: tutte le fonti di illuminazione a led trasmettono informazioni che gli smartphone catturano e trasformano in dati/notizie non solo per le persone normodotate ma anche facendo diventare questa capillare presenza di led un percorso guida per non vedenti.

MYLIVIGNO: EASY, SMART & LIVE – A.P.T. Livigno
Sito responsive, una Mobile app, Info Live, la Livigno Card, un Social
Wall di Livigno e un’area operatori.

MANTOVA PHYGITAL CITY – Fabbricadigitale Srl
Mantova PHYGITAL CITY offre all’utente una piattaforma integrata e intuitiva in cui sono raccolti in formato digitale tutti i contenuti, le informazioni, i servizi e gli eventi della città di Mantova, fruibili attraverso qualsiasi dispositivo, e basati sulla fusione tra mondo digitale e fisico sintetizzata in un’App.

CATEGORIA COMUNICAZIONE

ROUTE 415 – WebLitz Srl
Il progetto e il brand “Paullese Route 415” nasce con l’obbiettivo di promuovere il territorio che si estende lungo il tracciato della SS Paullese 415, da Milano a Cremona, tramite la coniugazione tra ambiente e infrastrutture, caratteristiche del luogo e cultura, produttività e socialità. L’intento finale è quello di esaltare valori quali la cultura, la storia, la natura, le bellezze architettoniche e la tradizione enogastronomica.

10PLACES – IMILLE Srl
10places è una guida interattiva che permette di visitare i 10 luoghi più interessanti di una città in un modo nuovo e stimolante, che sfrutta come modalità narrativa i video 360°. Il suo utilizzo privilegiato è la realtà virtuale attraverso iGoogle Cardboard e Samsung Gear VR, ma è disponibile anche in versione mobile e desktop.

VISITE SENZA BARRIERE DENTRO LA STORIA CON NEAR – Museo della Guerra Bianca in Adamello
Il Museo della Guerra Bianca ha dotato la sede di Forte Montecchio di un sistema di Beacon, piccoli segnalatori usati come punti di trasmissione di informazioni direttamente sui cellulari Android o I-Phone. Dopo il download gratuito di un’App collegata al progetto, il visitatore può scaricare tramite tecnologia bluetooth e Gps numerosi contenuti e godersi la visita in otto lingue, senza l’ausilio di dispendiose audioguide.

CATEGORIA MOBILITÀ

GUIDE TURISTICHE ACCESSIBILI: CON BIRCLE IL VIAGGIO DIVENTA UN’ESPERIENZA SERENA PER TUTTI – Coppa & Landini Srl
La parola Bircle nasce dall’unione dei termini Building (edificio) e Circle (circolare, privo di barriere). Bircle, infatti, è una libreria di guide interattive utilizzabili tramite un’applicazione mobile e web, con contenuti turistici e informazioni dettagliate sull’accessibilità dei luoghi ai disabili motori. L’accessibilità viene declinata in quattro categorie: disabile con carrozzella, disabile con bastone e stampella, disabile solo, disabile accompagnato.

PARKYOURBUS – Daniela Ribera
ParkYourBus è un’App che permette di trovare facilmente parcheggi per autobus turistici in tutta Europa. È gratuita e disponibile per sistemi Android e iPhone. È dedicata ad autisti di autobus, guide turistiche e agenzie viaggi. L’interfaccia GoogleMaps e l’integrazione intuitiva permettono una navigazione veloce e agile, facilitata dalla geolocalizzazione tramite StreetView.

AC BOAT RENTAL Utility APP – Bolgiani M. Cristina
AC BOAT RENTAL App permette ai clienti che stanno navigando a bordo delle imbarcazioni a noleggio dell’omonima azienda di ottenere informazioni circa ville, paesi, punti di interesse, pontili di attracco, ristoranti e bar. Il tutto attraverso il sistema di geolocalizzazione integrato agli smartphone. L’applicazione, inoltre, fornisce informazioni utili per ciò che concerne regole e comportamenti di navigazione.

CATEGORIA OSPITALITÀ

PASSION FOR HOSPITALITY IHF – Italian Hotels&Friends
Italian Hotels&Friends è il progetto di gruppo di albergatori che hanno costituito un contratto di rete (con sede a Merone, in provincia di Como) che permette loro di fare promozione congiunta delle proprie strutture e delle proprie destinazioni creando rete, acquistando prodotti in team e interscambiando informazioni al semplice fine di crescere valorizzando il territorio.

BABYGUEST – Leo Com Srl
Baby Guest è una piattaforma professionale che permette alle famiglie in viaggio con bambini di noleggiare o acquistare il necessario alla permanenza dei più piccoli e di riceverlo direttamente a destinazione, evitando costi extra per bagagli fuori misura. Si rivolge sia al canale B2C sia a quello B2B.

VISITBERGAMO, ospitalità in rete – Agenzia per lo sviluppo e la promozione turistica della provincia di Bergamo
VisitBergamo è un sistema automatizzato e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli albergatori e commercianti in grado di inviare quotidianamente, per conto di ogni struttura aderente, e-mail personalizzate agli ospiti in arrivo, selezionando per loro tutte le attività da non perdere in corrispondenza delle date di check-in e check-out.

CATEGORIA MADE IN LOMBARDIA

JOT-TO: MEET YOUR EMOTIONS – Jot-to Srl
Jot-to è una nuova esperienza di ricerca in Internet basata sulle emozioni e sul colore. L’utente seleziona un colore corrispondente all’emozione che vuole provare e riceve possibili proposte relative a molteplici settori (al momento viaggi, film e social network). Altri settori di possibile interesse saranno: libri, musica, gastronomia, birre e vini, auto e moto, abbigliamento e accessori, parchi tematici, sport e tempo libero.

LAKE COMO FOOD TOURS, esperienze uniche, ogni giorno – Experience Italy Tours Srl
Lake Como Food Tours, iniziativa nata nel 2013 con lo scopo di promuovere il Lago di Como e le sue montagne, propone online tour esperienziali a piedi, in bicicletta e in barca, combinando sempre, in un ambiente paesaggistico affascinante, l’esperienza storico-culturale con l’assaggio dei prodotti tipici del territorio. Lake Como Food Tours offre un prodotto turistico integrato, in grado di unire tutti gli attori coinvolti nella filiera turistica, dalle guide ai ristoratori, dai proprietari di barche alle botteghe, per offrire una serie di pacchetti vacanza.

AEDO Digital Imagination – AEDO Società Cooperativa
Aedo è un’impresa digitale che dà vita a nuovi scenari narrativi e visioni inedite del patrimonio culturale. Grazie a linguaggi e strumenti dell’espressione culturale contemporanea, Aedo crea nuove trame narrative, realizza percorsi multimediali, progetta esperienze multisensoriali, sviluppando pratiche innovative per il mondo della cultura e del turismo culturale e creando reti tra imprese creative e realtà turistiche per realizzare progetti tematici diffusi.