Rubano rame alla centrale di Piombino: denunciati

Rubano rame alla centrale di Piombino: denunciati
Rubano rame alla centrale di Piombino: denunciati

Erba (Como), 13 febbraio 2020 – Circa 230 quintali di rame trafugato dalla centrale elettrica di Torre del Sale a Piombino (Livorno) sono stati recuperati dalla Polstrada di Livorno su un tir durante un’operazione di controllo ai mezzi pesanti. I due uomini a bordo del camion, un 48enne residente a Erba (Como) e il passeggero, un 70enne di Garlate ( Lecco), sono stati denunciati per ricettazione, mentre è stato sequestrato il cassone con il metallo e un kit da scasso. Il rame recuperato dai poliziotti era nascosto sul cassone del mezzo pesante intercettato in piena notte sull’autostrada A/12, all’altezza della barriera di Rosignano. I due uomini a bordo non hanno saputo spiegare la provenienza del carico e incalzati dagli agenti, hanno iniziato a innervosirsi. Nella cabina di guida del veicolo c’erano sei tronchesi di grosse dimensioni, oltre a una borsa nera contenente tutto l’occorrente per lo scasso: piedi di porco, martelli, chiavi inglesi, cacciaviti e taglierini. I due sono stati quindi condotti in caserma e lì si è scoperto che il rame era stato rubato poche ore prima dalla centrale elettrica di Piombino. I cavi di rame, già tagliuzzati, sono stati poi restituiti al responsabile della centrale.