Roncobello, il post più bello di Letizia: “Torno a camminare”

Roncobello, il post più bello di Letizia:
Roncobello, il post più bello di Letizia: "Torno a camminare"

Roncobello (Bergamo), 10 gennaio 2020 – Per qualcuno la sua storia è diventata metafora di una valle chiamata a rialzarsi dopo tante difficoltà. Letteralmente. Il perché lo spiega lei stessa, Letizia Milesi , 19enne di Roncobello, in un post su Facebook che come al solito ha fatto il pieno di like e condivisioni (la pagina Facebook della Onlus ‘Sulle ali di un sogno’ è ormai seguita da oltre 3.500 persone). “I secondi primi passi sono la cosa migliore che possano capitare nella vita”, racconta gioiosa Letizia, a fine ottobre volata in Texas per un intervento delicatissimo dopo una caduta dal bus nell’autunno 2017. Un incidente che le aveva provocato una lesione vertebrale che gradualmente l’ha portata alla paralisi della parte destra del corpo. L’esito dell’intervento, andato a buon fine, ha riscaldato il cuore di quanti a Roncobello e in tutta la Valle Brembana hanno voluto dare una mano a Letizia e alla sua famiglia per sostenere i costi dell’intervento.

La riabilitazione non è stata facile, ma pochi giorni fa è arrivato l’annuncio tanto atteso della giovane: “Con questo post – scrive – voglio gridare al mondo l’importanza di vivere con coraggio anche quando la difficoltà ti rende fragile. Ho cercato di vivere la malattia senza farmi sopraffare, mi sono occupata di me stessa senza mai scendere dal posto di guida. Mi sono lasciata dirigere dall’intuito, quell’istinto che ti dice cosa fare quando tutti intorno ti dicono cose differenti. Ho toccato il fondo con le dita e ho sentito la forza della vita esplodere in me. Grazie a chi ci ha creduto, all’intervento chirurgico, alle continue fisioterapie e alla mia voglia di vivere e di vincere: oggi posso festeggiare con tutti voi”. Già, perché il suo sogno Letizia non lo ha mai nascosto: tornare a danzare sulle punte fra relevé, passi d’hip hop e coreografie contemporanee. Ora la giovane si sente “viva, alta e finalmente felice. Queste quattro ruote – conclude la 19enne nel suo post – le sto allontanando e tra pochissimo le saluterò per sempre”. Un obiettivo inseguito a lungo; una speranza riaccesa anche grazie alle tante iniziative messe in campo dall’associazione “Sulle ali di un sogno” fondata da mamma Monica e dalla sorella Francesca, che stanno accompagnando Letizia in questo lungo e difficoltoso viaggio: per ritrovare il sorriso e spiccare di nuovo il volo.