Quando Gallera negava il territorio rossa in Lombardia

Quando Gallera negava il territorio rossa in Lombardia

Quando Gallera negava il territorio rossa in Lombardia 

Attualità

Regione Lombardia era consapevole che ad Alzano Lombardo si stava profilando un gigantesco problema di sanità pubblica già il 2 marzo 2020, ma non è intervenuta, preferendo aspettare e consigliando palliativi. Ad ammetterlo quel giorno è lo stesso assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, ai microfoni di Radio popolare di Milano

Giulio Gallera ha rilasciato qualche giorno fa un’intervista al Giornale Corriere della Sera per far sapere che lui e Attilio Fontana avrebbero voluto il territorio rossa in Lombardia ma il governo non l’ha voluta fare e questo è dimostrato, secondo lui, pure dall’audio pubblicato dal quotidiano il giorno prima che si riferisce a una conversazione del 4 marzo con Roberto Speranza ed altri. Il Fatto Quotidiano ricorda oggi un’intervista rilasciata dallo stesso Gallera a Radio Popolare il 2 marzo:

Regione Lombardia era consapevole che ad Alzano Lombardo si stava profilando un gigantesco problema di sanità pubblica…

seguici...sullo stesso argomento