“Processo Maroni per i contratti Expo, in appello confermata la condanna a un anno”

13

La Corte d’Appello di Milano ha confermato la condanna a un anno nei confronti dell’ex presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni. I giudici lo hanno ritenuto colpevole solo del reato di ‘turbata liberta’ degli incanti’ in relazione al conferimento di un incarico nell’ente di ricerca regionale Eupolis alla sua allora collaboratrice Mara Carluccio.

Assolto invece, come in primo grado, dall’accusa di ‘induzione indebita’ per presunte pressioni illecite sulla società Expo finalizzata alla partecipazione a una missione in Giappone di un’altra sua collaboratrice, Maria Grazia Paturzo, che sarebbe stata a lui legata da una “relazione affettiva”. Il pg Vincenzo Calia aveva chiesto la sua condanna per entrambi e reati a due anni e sei mesi.

try { MNZ_RICH(‘Bottom’); } catch(e) {}

Confermate in secondo grado anche le condanne ad un anno per Giacomo Ciriello…
Leggi anche altri articoli su Milano o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer