Potenza e Matera stanno “bruciando”: negli ultimi 50 anni 2 gradi in più

Potenza e Matera stanno “bruciando”: negli ultimi 50 anni 2 gradi in più

Potenza e Matera stanno “bruciando”: negli ultimi 50 anni 2 gradi in più 

Matera e Potenza – Le città bruciano. Non in senso letterale, ma quasi. Non stiamo parlando, infatti, di incendi improvvisamente scoppiati ma delle temperature medie che a Potenza e, oltretutto, a Matera, hanno subito preoccupanti incrementi negli ultimi cinquant’anni. A dirlo è una indagine dell’osservatorio Balcani-Caucaso-Transeuropa, basata su dati prodotti da Copernicus e dallo European Centre for medium range weather Forecasts, diffusa dal movimento Eumans!, fondato da Marco Cappato.

Potenza e Matera, infatti, insieme al 65% delle 110 province italiane testate, hanno superato l’aumento medio europeo di temperatura, che è stato di 1,9° centigradi. Tra le due province lucane, quella che ha subito il maggior aumento delle temperature è Matera, che si trova al trentesimo posto tra le province italiane e che ha fatto registrare un aumento di oltre 2,4 gradi nella temperatura mass media. La provincia di Potenza occupa, invece, il 61esimo posto nell’elenco, ma non ingannino le trenta e più posizioni di distacco. Pure nel capoluogo di regione più alto d’Italia le temperature medie hanno subito una impennata. L’aumento, negli ultimi cinquant’anni, è stato di oltre 2,1 gradi.

Il poco ambito primato per il maggiore riscaldamento in Italia è appannaggio della provincia di Brindisi che, secondo quanto riporta l’osservatorio, ha subito un riscaldamento di ben 3,12°. Ma il contesto è particolarmente difficile pure nelle…

seguici...sullo stesso argomento