Pavia, ponte della Becca: attesa per l’ok al piano di fattibilità – Cronaca

Pavia, ponte della Becca: attesa per l’ok al piano di fattibilità – Cronaca

Pavia, ponte della Becca: attesa per l’ok al piano di fattibilità – Cronaca 

Pavia, 3 agosto 2020 – Il dove è deciso, manca il come. E il quando. Per il nuovo ponte della Becca, la Provincia di Pavia è aspettando della formale consegna del documento di fattibilità presentato lo scorso 21 luglio in Regione. Una presentazione che, specie ai non addetti ai lavori, aveva lasciato qualche dubbio su cosa sia stato già deciso e quali invece siano ancora i ‘margini di manovra’ per chi ad esempio, come il Comune di Mezzanino e il Comitato Ponte Becca, avevano espresso perplessità sulla scelta dell’opzione a valle dell’attuale ponte, preferendo invece che venisse fatto a monte. Pure se, presentando il documento, l’assessore regionale Claudia Terzi aveva ‘passato la palla’ alle successive fasi di progettazione, per quel che riguarda almeno il tracciato la scelta pare ormai definita, già avallata pure da Anas, che dovrà poi realizzare l’opera.

«Il documento di fattibilità che ci è stato presentato – spiega Il governatore provinciale Vittorio Poma – è stato un lavoro apprezzato, fatto con dovizia di informazioni tecniche, con la raccolta di tutti gli elementi di contesto che aiutano a mettere a fuoco l’ipotesi progettuale. Attendiamo solo la formale consegna del documento per procedere attraverso il passo successivo, che è il concorso di gara per il Pfte, il Progetto di fattibilità tecnico economica, quello che una volta si chiamava progetto preliminare e che sarà il primo passo per ‘ingegnerizzare’ il progetto”.

Un bando

seguici...sullo stesso argomento