passanti filmano con i cellulari

passanti filmano con i cellulari

passanti filmano con i cellulari 

passanti filmano con i cellulari

Le 13 del primo sabato di agosto, la campagna rovente di Ombriano, alle porte di Crema: una persona di sesso femminile, sola in un campo, davanti un ristorante, si cosparge attraverso un liquido e si dà fuoco. Una persona di sesso maschile, di passaggio in auto con la moglie, vede tutto: inchioda, scende di corsa e prova a spegnere le fiamme con la prima cosa che trova, un asciugamano da palestra. È l’unico a cercare di fare qualcosa: mentre la donna brucia, altri dal parcheggio riprendono la scena attraverso il telefonino. Sconvolto dalla tragedia e dall’indifferenza dei presenti, il soccorritore scrive al primo cittadino di Crema, Stefania Bonaldi che pubblica il racconto «agghiacciante» e si ha chiesto «cosa siamo diventati?». 

LEGGI ANCHE 

seguici...sullo stesso argomento