Operata inutilmente per un tumore che non c’era: vince la causa contro l’ospedale

14

Il tumore al seno diagnosticato non c’era, ma lei, una donna cinquantenne del lago d’Iseo, è stata operata al seno per un errore, forse uno scambio di vetrini, avvenuto all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Non ricevendo nemmeno le scuse per il danno subito, la signora ha ottenuto, 5 anni dopo, un risarcimento di centomila euro.

Racconta nei dettagli la vicenda l’avvocato Nicola Todeschini che, appassionato dei diritti delle persone, si occupa di malasanità e del ruolo dell’avvocato come riparatore di torti subiti.

Leggi anche altri post Bergamo o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer