Nel piatto | Amazon entra in Deliveroo, via libera dall’Antitrust inglese

Nel piatto | Amazon entra in Deliveroo, via libera dall’Antitrust inglese

Nel piatto | Amazon entra in Deliveroo, via libera dall’Antitrust inglese 

Via libera definitivo all’investimento di Amazon in Deliveroo. L’autorità Antitrust britannica (Competition and Markets Authority) ha detto che l’investimento di minoranza di Amazon in Deliveroo “non ha determinato, e non si prevede che determini, una sostanziale riduzione della concorrenza”.

La CMA ha impiegato 15 mesi per concludere la sua indagine e alcuna delle cinque “Teorie del danno” sulle quali la CMA ha sulla base la sua inchiesta sono state comprovate. Jeff Bezos si assicura così una quota del 16% della piattaforma britannica, attraverso un investimento di 475 milioni di biglietti verdi. Complessivamente, l’operazione portata avanti con altri soci –  T Rowe Price investment management, Fidelity Management e Greenoaks capital – ammonta a 575 milioni di biglietti verdi. Ciò che ha fatto cambiare idea all’Authority – secondo quanto riportano alcuni organi di stampa – è stata la presentazione, da parte di Deliveroo, di ulteriori argomentazioni per giustificare la necessità di reperire nuovi capitali. Difatti, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il covid-19 ha impattato negativamente sul food delivery: incremento della pressione competitiva e moltissimi ristoranti convenzionati chiusi.

Deliveroo allo stato attuale contribuisce con 100.000 ristoranti in piattaforma a livello globale. Di questi quasi un terzo, 30.000 ristoranti, hanno aderito soltanto quest’anno, dando la misura di quanto abbia inciso la crisi Covid. Oltre 75.000 locali che…

seguici...sullo stesso argomento