Negazionisti del Covid a convegno in Senato, il presidente del comitato delle vittime di Bergamo: “Ulteriore sfregio ai morti e ulteriore schiaffo ai parenti che stanno chiedendo verità”

Negazionisti del Covid a convegno in Senato, il presidente del comitato delle vittime di Bergamo: “Ulteriore sfregio ai morti e ulteriore schiaffo ai parenti che stanno chiedendo verità”

Negazionisti del Covid a convegno in Senato, il presidente del comitato delle vittime di Bergamo: “Ulteriore sfregio ai morti e ulteriore schiaffo ai parenti che stanno chiedendo verità” 

Ore 19 – iscriviti alla newsletter e
ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella.

La prima reazione è stata una “risata” perché dire che “veramente il Covid non è una emergenza è una frase… Non so che da dove venga questo onorevole Siri, non ho idea da che parte venga…”. Luca Fusco è il presidente del Comitato Noi denunceremo, i familiari delle vittime di Bergamo (oltre 6700 compresa la provincia), ed è incredulo. Poi però pensando che il convegno dei “negazionisti” si sia svolto in Senato parte l’affondo: “I media e soprattutto i politici vengano soprattutto nella provincia di Bergamo e vedano che nonostante la Lombardia abbia tolto l’obbligo della mascherina nei luoghi aperti, tutti i bergamaschi portano la mascherina. E se non la tolgono ci sarà un perché. Facciamo una domanda e diamoci una risposta. Forse perché hanno visto cose che altri non hanno visto? Forse perché la paura è ancora tanta? Questa cosa andrebbe riferita a coloro che dicono che il Covid non è emergenza, che ormai è passato ma l’ormai è passato forse è in un prossimo futuro. Lo spero, ma non lo è sicuramente adesso”.