Morto a Milano il partigiano combattente Guido “Furio” Ravenna

Morto a Milano il partigiano combattente Guido “Furio” Ravenna

Morto a Milano il partigiano combattente Guido “Furio” Ravenna 

Milano, 1 ago. (askanews) – E’ scomparso ieri a Milano il partigiano Guido Ravenna. Ex comandante della Brigata Osoppo, era conosciuto con il nome di battaglia di Furio e aveva 92 anni. Lo riferisce sulla sua pagina Facebook Roberto Cenati, presidente dell’Anpi di Milano.

Nato a Venezia da una famiglia antifascista, nella Serenissima fu protagonista delle prime attività cospirative antifasciste avviate dopo l’8 settembre del 1943. Fu fra i primi veneziani a salire in montagna, raggiungendo il comando della Brigata Osoppo nel castello di Pielungo. Poi si trasferì con un gruppo in val Cellina-Piancavallo, in Friuli, dove rimase fino alla fine della guerra, distingendosi nei numerosi scontri con repubblichini e tedeschi.

“Ho conosciuto Guido in una delle numerose iniziative alla Casa della Memoria, mi ha subito colpito per la passione e l’impegno nel voler portare anche a Milano, ai ragazzi delle scuole, la sua preziosa testimonianza”, scrive Cenati. Il presidente della sezione milanese dell’Anpi lo ricorda in particolare quando, durante l’ultima Festa della Liberazione, celebrata “in sordina” a causa delle restruzioni dovute all’emergenza Coronavirus, “si è affacciato al balcone della sua abitazione e ha cantato Bella Ciao. Lo ricorderemo sempre con affetto, commozione e riconoscenza”

seguici...sullo stesso argomento