Home Monza e Brianza Monza, “uccise il coinquilino con ripetute coltellate alla testa”: verso il giudizio...

Monza, “uccise il coinquilino con ripetute coltellate alla testa”: verso il giudizio immediato

Monza, “uccise il coinquilino con ripetute coltellate alla testa”: verso il giudizio immediato
Monza, “uccise il coinquilino con ripetute coltellate alla testa”: verso il giudizio immediato

Monza, “uccise il coinquilino con ripetute coltellate alla testa”: verso il giudizio immediato

Più coltellate al viso e alla testa, sferrate al culmine di un litigio tra coinquilini, costate la vita a un uomo egiziano. Ne dovrà rispondere, davanti al tribunale, un altro giovane egiziano nei confronti del quale la procura brianzola (pubblico ministero Michela Versini) ha chiesto il giudizio immediato con l’accusa di omicidio volontario, in relazione alla morte del 28enne.

Quest’ultimo, immigrato irregolare come l’imputato, era morto dopo una notte di agonia all’ospedale San Gerardo. L’ambulanza lo aveva trasportato a seguito di un intervento all’interno di un’abitazione di via Calatafimi, nel quartiere San Giuseppe, dove era scoppiata la lite finita in tragedia. L’appartamento, stando a quanto ricostruito all’epoca dai carabinieri, era occupato da cittadini egiziani, prevalentemente irregolari. Alla base del violentissimo litigio scoppiato intorno alle 23 del 7 maggio scorso, c’era la presunta sparizione di una somma di denaro…


fonte