“Minacce con i coltelli ai coetanei, presa la banda delle rapine a Sesto: un 20enne e due minorenni in carcere”

14

“Dagli il cellulare ad Ibra”. Ordine che non ammetteva repliche, pronunciato puntando il coltello sotto il naso della vittima. Il terzo complice puntava il portafoglio, provando a strapparlo dalle mani del sedicenne circondato. A venti metri, gli ultimi due componenti della banda, compresa una ragazzina, anche lei 16enne, a fare da pali. Dalle minacce ai fatti: i tre aggressori addosso al ragazzino, afferrato alle spalle, le braccia strette dietro la schiena, una spinta per gettarlo a terra e mettere le mani sul portafoglio. Una banconota da 20 euro, il bottino della rapina, sotto gli occhi di un amico della vittima: che prova a intervenire ma viene bloccato e spintonato via: “Che vuoi? Stai fermo, non muoverti, fatti i c… tuoi”.

Non era il primo colpo messo a segno a Sesto San Giovanni nelle ultime settimane da questa banda di predoni in erba nella zona tra la…
Leggi anche altri articoli su Milano o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer