Metà degli italiani positivi ai test sierologici vive in Lombardia, 7 volte più che al Sud

Metà degli italiani positivi ai test sierologici vive in Lombardia, 7 volte più che al Sud

Metà degli italiani positivi ai test sierologici vive in Lombardia, 7 volte più che al Sud 

La Lombardia è la regione italiana attraverso il livello più alto di sieroprevalenza, cioè attraverso il maggior numero di persone che hanno sviluppato anticorpi contro il coronvavirus. In Lombardia è pari al 7,5 per cento: ossia 7 volte il valore rilevato nelle regioni a più bassa diffusione, oltretutto del Mezzogiorno.

In Lombardia oltre la metà degli italiani con anticorpi nel sangue

Il caso della Lombardia è unico: da sola assorbe il 51% degli italiani che hanno sviluppato anticorpi. D’altra parte in Lombardia, dove è residente circa un sesto della popolazione italiana, si è concentrato il 49% dei deceduti per il virus e il 39% dei contagiati ufficialmente intercettati durante la pandemia.

Positivi ai test 1 milione e 482mila italiani

Sono 1 milione e 482mila gli italiani che hanno contratto finora il covid-19, il 2,5 per cento dell’intera popolazione, come confermato dalla direttrice centrale Istat, Linda Laura Sabbadin nel corso della conferenza stampa per la presentazione dei primi risultati dell’indagine di sieroprevalenza su Sars-Cov-2. La ricerca è stata effettuata dal 25 maggio al 15 luglio da Istat e Ministero della Salute nelle rispettive funzioni, mentre la Croce Rossa ha condotto la rilevazione sul campo con l’aiuto delle Regioni. “L’indagine mira a definire la proporzione di persone nella popolazione generale che hanno sviluppato una risposta anticorpale contro…

seguici...sullo stesso argomento