Lombardia, Fontana promuove l’ex direttore generale della centrale acquisti indagato con lui per il caso della fornitura dei camici

Lombardia, Fontana promuove l’ex direttore generale della centrale acquisti indagato con lui per il caso della fornitura dei camici

Lombardia, Fontana promuove l’ex direttore generale della centrale acquisti indagato con lui per il caso della fornitura dei camici 

Ore 19 – iscriviti alla newsletter e
ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella.

Se all’orizzonte c’è un’inchiesta giudiziaria Attilio Fontana, avvocato prima di essere governatore della Lombardia, sa dove spostare il possibile bersaglio degli inquirenti. Era già successo a giugno con Luigi Cajazzo, il direttore generale della Sanità lombarda sentito come teste nella delicatissima inchiesta della procura di Bergamo sulla mancata chiusura dell’ospedale di Alzano Lombardo (Bergamo), era stato promosso alla poltrona di vicesegretario generale della Regione con delega all’integrazione sociosanitaria. Una funzione che non esisteva prima. Nell’inchiesta dei pm di Bergamo sono state iscritte due persone, ma la loro identità è allo stato sconosciuta.

Stesso modus operandi per un altro caso giudiziario, quello in cui Il governatore leghista è sottoposto a indagini per il pasticciaccio brutto dei camici. Non potendo (volendo) lasciare il Pirellone, Fontana ha promosso Filippo Bongiovanni, allora direttore generale della centrale acquisti lombarda Aria e iscritto nel registro degli indagati insieme al cognato del governatore e…

seguici...sullo stesso argomento