Lodi si ferma per il patrono

© ANSA

Oggi Lodi si ferma per San Bassiano, patrono della diocesi e del capoluogo di provincia che ogni anno porta in città migliaia di persone fin da altre regioni d’Italia. La ricorrenza di aprirà con il pontificale del vescovo nel Duomo di Lodi dalle 10.30. Poi, come da tradizione millenaria, seguirà la distribuzione di oltre 18 quintali di trippa sotto i portici di palazzo Broletto, a cura della pro loco, perché si narra che la trippa di San Bassiano abbia poteri conservativi per l’intero anno a venire. Per l’intera giornata, inoltre, si terranno visite guidate e aperture dei musei. Si potranno, quindi, visitare, tra l’altro, la collezione anatomica Paolo Gorini, il museo diocesano, il museo dello strumento musicale dell’Accademia Gerundia, il museo d’Arte contemporanea “Folligeniali”, o il tempio civico dell’Incoronata e la chiesa di sant’Agnese.