“Lo specchio della città”: siamo ancora capaci di guardare il viso degli altri?

8

Nell’epoca dei selfie e delle foto compulsive siamo ancora capaci di guardare il viso degli altri?

La mostra “Lo specchio della città”, allestita a Palazzo Creberg a Bergamo lancia la sfida, ed è una sfida ad alto livello. Gli splendidi ritratti esposti, diciotto in totale, dagli anni Trenta dell’Ottocento agli anni Dieci del Novecento, sono una rassegna emozionante di soggetti che coi loro sguardi, le acconciature, le vesti, le posture, ci interrogano sulle facoltà residue del nostro occhio di vedere e di interpretare il mondo.

Leggi anche altri post Bergamo o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer