L’antipatico Craxi, il grande Martelli e l’onnipresente Ruth. Upper

L'antipatico Craxi, il grande Martelli e l'onnipresente Ruth. Upper
L'antipatico Craxi, il grande Martelli e l'onnipresente Ruth. Upper

L’antipatico Craxi, il grande Martelli e l’onnipresente Ruth. Upper
Tra il pubblico Massimo Fini, Carlo Tognoli, Gianluigi da Rold, Elisabetta Sgarbi e l’editore Pier Gaetano Marchetti

di Mrs. Lina Smith

C’era chi c’era allora. Età media settant’anni. Sala piena, sedie inserite tra gli scaffali dei libri della Feltrinelli di piazza Piemonte . La Shammah, uno dei relatori, che non perde il vizio e si mette a dare ordini da regista facendo sedere la gente in piedi alle spalle di chi dovrà parlare. “È arrivato Martelli?”, chiedono signori che come minimo sono coetanei e al massimo amici. L’evento è succulento: la presentazione del libro dell’ex delfino di Craxi: L’Antipatico, Bettino Craxi la Grande Coalizione. Dove per Grande Coalizione s’intendono i poteri forti del tempo. Il luogo, per la presentazione, è scomoda per un libro del genere: su Craxi a Milano, era prevedibile un afflusso notevole.

Si riconoscono tra il pubblico Massimo Fini, Carlo Tognoli, Gianluigi da Rold, Elisabetta Sgarbi, l’editore, Pier Gaetano Marchetti…

fonte