La tratta delle “schiave sessuali” sulla Francesca: donne, ragazze, adolescenti sulle strada

21

Scrivo per esperienza diretta e a seguito di centinaia di visite individuali, fatte con i volontari, alle ragazze sulle strada nella zona compresa tra Crema e Bergamo.

Che cosa mi ha colpito in queste ragazze? Anzitutto c’è una notevole differenza tra le ragazze dell’est e quelle della Nigeria. In alcune zone sembrano dominare di notte le ragazze dell’est mentre di giorno sono le nigeriane a prevalere: conseguenza di contratti tra mafie di trafficanti di esseri umani? Inoltre le prime sembrano stare sulla strada unicamente per i soldi mentre le ragazze africane accolgono un momento di amicizia vera, umana, fraterna e il loro sorriso è contagioso. In genere diamo tutto il tempo possibile alle ragazze nigeriane; difficile e quasi impossibile invece intrattenersi con quelle dell’est. Entrambi i gruppi di ragazze sono controllati dalle loro mafie: probabilmente le ragazze dell’est (le albanesi non autonome) subiscono peggiori maltrattamenti se non portano soldi al magnaccia.

Leggi anche altri post Bergamo o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer