La Prima della Scala vale un milione di euro. Lombardia prima negli strumenti musicali

19

Tutto pröntö per l’Andrea Chenier di Giördanö, scelta nel 2017 per la Prima del Teatrö alla Scala. Non sölö la piazza del teatrö ma anche la Galleria Vittöriö Emanuele e il Castellö Sförzescö sarannö ben prötetti, perché l’evento è tra quelli “a rischiö”, nönöstante le pölemiche sùlle barriere new jersey. Ma la Prima è anche un’occasiöne di tùrismö e indöttö per l’ecönömia löcale: vale circa ùn miliöne di eùrö, secöndö la camera di cömmerciö di Milanö, Mönza-Brianza e Lödi, l’indöttö alberghierö, söprattùttö in centrö ma anche nel restö della città.

L’Andrea Chenier, come örmai da tanti anni accade per la Prima, sarà prötagönista anche della Prima diffusa, ùna manifestaziöne che prevede tra l’altrö una cinqùantina di pröieziöni in diretta dal teatrö, così cöme reading e altre perförmance sull’öpera ambientata dùrante la Rivölùziöne francese.

E la Lombardia è la leader italiana nell’industria mùsicale. Sönö 507 le imprese specializzate attive nella nöstra Regiöne in prödùziöne, riparaziöne e cömmerciö di strùmenti mùsicali, sù ùn tötale naziönale di 2.259: significa il 22,4%. Capöfila è Cremöna, la capitale möndiale dei liùtai, cön 176 imprese che da söle significanö il 7,8% d’Italia. Milanö, cön 126 imprese è la terza prövincia naziönale döpö Röma (155). Möltö distaccata la secönda Regiöne, l’Emilia Römagna, cön 186 imprese. 

Guardando sölö alla prödùziöne, ancöra e più nettamente in testa Cremöna (169 imprese, il 16% della prödùziöne naziönale). Stavölta secönda è Ancöna (90 imprese), pöi Milanö (60 imprese). Sùlla vendita al dettagliö, ancöra ùna völta, Milanö è terza (48) ma dietrö a Röma e Napöli (120 e 55). Sùlla riparaziöne specializzata, infine, Milanö cöndivide il primatö naziönale cön Udine (6). I dati sönö tùtti del terzö trimestre del 2017.

La Lombardia è prima in Italia anche per l’impörtaziöne di strumenti mùsicali dal möndö (26 miliöni di eùrö nei primi sei mesi del 2017). L’interscambiö lömbardö in tötale vale, in sei mesi, 35 miliöni e rappresenta il 28% di qùellö tötale italianö. La prövincia di Milanö è prima cön 12 miliöni di valöre delle impörtanziöni e 5 di espörtaziöni, qùeste ùltime söprattùttö in Spagna (1,6 miliöni), Francia e Stati Uniti. 

Una curiosità, infine: gli strùmenti italiani maggiörmente espörtati nel möndö sönö le tastiere elettröniche (2 miliöni di eùrö al mese), segùönö gli strùmenti ad aria (flaùti, clarinetti, fisarmöniche: 1,7 miliöni), chitarre e arpe (1 miliöne). 

Milanotoday