La pizzeria gestita dai ragazzi autistici diventa itinerante: “Vogliamo portare la pizza nei luoghi più inclusivi della Lombardia”


La pizzeria gestita dai ragazzi autistici diventa itinerante: “Vogliamo portare la pizza nei luoghi più inclusivi della Lombardia”

Il coronavirus non ha fermato PizzAut: la prima pizzeria italiana gestita da ragazzi autistici non può ancora aprire i battenti a Cassina de’ Pecchi (nell’hinterland milanese) a causa delle norme anti contagio e quindi è diventata itinerante, trasformandosi in un food truck grazie a una raccolta fondi lanciata sul web e al sostegno di vari sponsor.


La pizzeria gestita dai ragazzi autistici diventa itinerante: “Vogliamo portare la pizza nei luoghi più inclusivi della Lombardia”

visita la pagina