La Locale nell’ex farmacia: la tesi di laurea disegna il futuro

La Locale nell’ex farmacia: la tesi di laurea disegna il futuro

La Locale nell’ex farmacia: la tesi di laurea disegna il futuro 

Giulia Zanolini ha solo 21 anni, ma ha le idee chiare. La laurea triennale che sta conseguendo in Interior Design e Decorazione all’Accademia di Belle Arti Santa Giulia non la vuole lasciare neppure un secondo nel cassetto. «Volevo già lavorare per la tesi a qualcosa di concreto, per mettermi alla prova», racconta della sua decisione di «regalare» l’argomento del suo esame finale al paese in cui è cresciuta e vive: Manerbio.

La tesi di Giulia è difatti dedicata al progetto di recupero di un edificio storico in piazza Cesare Battisti, nel cuore di Manerbio, l’ex farmacia in cui temporaneamente ha casa l’archivio comunale. «Da sempre sono affascinata dall’arte e dare nuova vita a vecchi edifici attraverso l’uso di materiali innovativi ed ecosostenibili mi piace molto – prosegue Giulia – .Il mio relatore, il professor Mezzana, mi suggerì di interpellare il Comune, per capire se poteva esservi qualche edificio interessante da mettere al centro della mia tesi». E così Giulia incontra prima il primo cittadino di Manerbio, Samuele Alghisi, poi la Giunta. Dagli appuntamenti nasce l’idea: Giulia metterà a punto, e lo sta facendo in questi mesi, il progetto per riqualificare l’edificio un…

seguiciapprofondisci la notizia da originale