Home Milano Irpef, esenzione dell’addizionale fino a 23 mila euro: patto tra Sala e...

Irpef, esenzione dell’addizionale fino a 23 mila euro: patto tra Sala e i sindacati confederali

Irpef, esenzione dell’addizionale fino a 23 mila euro: patto tra Sala e i sindacati confederali
Irpef, esenzione dell’addizionale fino a 23 mila euro: patto tra Sala e i sindacati confederali

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e vertici lombardi di Cgil, Cisl e Uil hanno presentato l’accordo per l’estensione dell’esenzione dell’addizionale Irpef, da 21 a 23 mila euro, una novità di cui beneficeranno “oltre 45mila” contribuenti e che vale “14-15 milioni di euro” di mancati incassi per il Comune. “E’ una cifra non indifferente per le nostre casse, però mi sembrava giustissimo farlo in questo momento – ha spiegato Sala -. E mi piacerebbe fare un altro saltino l’anno prossimo innalzando ancora la soglia, vediamo se le risorse lo consentiranno”. “Per me è anche un modo per dire ai cittadini che quello che prometto in campagna elettorale cerco di farlo”, ha continuato Sala che si prepara a portare la misura in Consiglio comunale.

Ha riconosciuto il merito del sindaco Massimo Bonini, segretario generale della Cgil Milano: “Aggredire il tema delle disuguaglianze dal punto di vista del reddito è strategico”. Soddisfatti anche gli altri due sindacati. “Milano dà un segnale anche a livello nazionale”, ha sottolineato Danilo Margaritella, segretario generale Uil Milano e Lombardia, aggiungendo che l’accordo “è importante anche perché oggi sui temi di equità fiscale, taglio del cuneo e nuovo assetto delle aliquote Irpef incontriamo il ministro Gualtieri”. Carlo Gerla, segretario generale della Cisl Milano, ha sottolineato che la manovra interessa “oltre 45 mila persone. L’accordo – ha aggiunto – mette in evidenza il modello Milano sulle relazioni sindacali”.