Notizie

Intesa, monitor positivo per la meccanica strumentale di Bergamo: +36,4 milioni

La Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo ha analizzato l’andamento nei primi tre mesi dell’anno dei 4 poli tecnologici e dei 23 distretti tradizionali della Lombardia.

Positive le performance dei poli tecnologici lombardi che chiudono il trimestre con un rendiconto favorevole: export in incremento di 900 milioni di euro in più rispetto al primo trimestre 2019 (+32,6%), cresciuti significativamente in un contesto di incremento della domanda di prodotti legati alla sanità durante l’emergenza Covid-19. In questo contesto si sono distinti il Polo Farmaceutico Lombardo che ha contribuito con un +67,1% e il Biomedicale di Milano con un +11,1%, impegnati in prima linea nella realizzazione di dispositivi medico-sanitari e farmaci.

Significativi pure i risultati di tre distretti agro-alimentari lombardi che risultano fra i “best performer” per evoluzione dell’export nel primo trimestre 2020: le Carni e i salumi di Cremona e Mantova che segnano una crescita del +57,5%, sostenute dal recupero nel primario mercato giapponese, seguite dal Riso di Pavia con +11,4% grazie al traino delle vendite in favore di mercati esteri come Germania, Francia, Olanda e Belgio e dal Lattierocaseario della Lombardia sud-orientale con un +3,7%.

Intesa, monitor positivo per la meccanica strumentale di Bergamo: +36,4 milioni

Show More