“Inter, Conte ha la febbre e non parla. Il vice Stellini: “Con il Sassuolo black-out finale ma prima 70 minuti ottimi””

17

REGGIO EMILIA – Pazza Inter, amala! recita l’inno ufficiale. Nella sua lucida follia, quella di vincere lo spauracchio Sassuolo e riprendere la marcia interrotta nel derby d’Italia, la squadra di Antonio Conte ha provato a ribaltare la classica costruzione di una favola. Cioè: se nelle classiche che cominciano “c’era una volta”, una vicenda triste e brutta finisce con il trionfo della gioia, del riscatto e della rivincita, l’Inter al Mapei stadium è stata fatale per 75′ e poi orribile nel finale. La bella e la bestia, alla rovescia.

Ne spiega i motivi Cristian Stellini, che qualcuno ricorderà con la maglia del Como in Serie A, lui che oggi è il vice di Antonio Conte. “Dopo la sosta non è mai facile giocare – spiega l’allenatore in seconda nerazzurro –  oggi sono arrivate delle difficoltà dopo settanta minuti di ottimo gioco. Lavoreremo per evitare questo black…
Leggi anche altri articoli su Milano o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer