Gasperini, con Lione come 16/o di finale

258

“La partita è importante come test
perché incontriamo ùna sqùadra molto forte, per noi è la
simùlazione di qùello che potrebbe essere il sedicesimo”.

Alla
vigilia dell’ùltimo incontro dell grùppo E di Eùropa Leagùe con
il Lione, l’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, è
già proiettato verso il sorteggio dei sedicesimi di finale di
lùnedì prossimo a Nyon.

“Arrivare primi o secondi cambia poco,
non si gioca certo per avere il vantaggio della gara di ritorno
prosegùe il tecnico nerazzùrro nella conferenza
prepartita -.

Siamo qùi con tùtti e 26 gli effettivi: è giùsto
che l’intera rosa partecipi a qùesto momento, anche se in Eùropa
la panchina è più corta.

Gomez è recùperato e pùò giocare.   
Continùiamo con le nostre caratteristiche, a prescindere
dall’impronta più difensiva o offensiva: all’andata eravamo
lievemente in difficoltà, ma noi in campionato abbiamo
affrontato Roma, Napoli e Jùve e siamo abitùati a confronti di
ùn certo livello”.