Due settimane per accedere alla riduzione Tari per il dono del cibo

117

Entro il 30 aprile le società devono comunicare l’adesione a uno o più progetti con lo scopo di distribuire pasti e alimenti a titolo gratuito alle Onlus che si occupano di chi ha bisogno.

Milano, 16 aprile 2018 – Ci sono ancora due settimane di tempo per inviare al Comune di Milano la richiesta di riduzione della Tari dedicata a quelle attività commerciali, industriali e professionali che decidono di distribuire beni alimentari gratuitamente a chi ne ha bisogno. Un’opportunità possibile grazie all’adesione di Milano alla norma introdotta dalla legge “Gadda” 166/2016, per il contrasto allo spreco alimentare, che prevede per il 2018 una percentuale di riduzione legata alla donazione di cibo pari al 20 per cento della parte variabile della Tari. 

Per usfruire dell’agevolazione bisogna presentare al Comune di Milano una dichiarazione iniziale nella quale devono essere indicate l’adesione a uno o più progetti e la stima dei quantitativi che verranno ceduti gratuitamente, allegando le autocertificazioni dei soggetti che ricevono gli alimenti, nelle quali si attesta la loro qualifica di Onlus. Per i progetti già esistenti la dichiarazione deve essere inviata entro il 30 aprile 2018; per i progetti che saranno avviato dopo il 30 aprile, l’invio della richiesta dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2018.  

Tutti i dettagli sono disponibili sulla pagina dedicata al progetto sul sito della Food Policy.