Droga, ancora un blitz nei boschi: due uomini arrestati dai carabinieri di Cantù

18

Il bosco è ormai diventato la nuova frontiera dello spaccio di droga.
Lo conferma la seconda operazione in due giorni condotta dai carabinieri della compagnia di Cantù che nella serata di giovedì hanno arrestato un 30enne marocchino e un 41 italiano in via Valle Mulini, a Fino Mornasco, in un’area adiacente alla zona boschiva nella quale era stata allestita la postazione per lo spaccio.
Il nordafricano era irregolare e senza fissa dimora, mentre l’italiano è risultato domiciliato nel Canturino. Per entrambi l’accusa è identica: appunto, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
L’operazione portata a termine giovedì sera aveva preso il via in seguito a svariate segnalazioni pervenute da parte di cittadini che, nel corso degli ultimi 10 giorni, avevano a più riprese indicato ai militari la presenza di persone dedite alla vendita della droga tra gli alberi della zona di Valle Mulini.
I

Leggi anche altri post Como o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer