Domiciliari con il braccialetto elettronico: Antonio Pennestrì ha lasciato il carcere

8

Antonio Pennestrì è uscito dal carcere ieri dopo aver ottenuto gli arresti domiciliari con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico. Il figlio Stefano potrebbe uscire invece oggi.
La decisione era stata presa a fine settembre, ma soltanto ieri – dopo una serie di passaggi burocratici – Antonio Pennestrì ha effettivamente potuto lasciare il carcere per scontare i domiciliari nella sua abitazione di Como. Il figlio Stefano, una volta uscito, starà a Cernobbio. I due commercialisti sono coinvolti nella maxi inchiesta della Procura di Como per un presunto giro di mazzette all’Agenzia delle Entrate. La nuova richiesta di un alleggerimento della misura cautelare, con il passaggio dal carcere ai domiciliari, era stata presentata dal loro legale difensore, Giuseppe Botta, dopo che era stata messa nero su bianco la richiesta di patteggiamento.

Leggi anche altri post Como o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer