Dl sicurezza, Majorino: “Gli stranieri? Meglio ospitarli nei centri che saperli per strada”

141

“Gli stranieri? Meglio ospitarli nei centri che saperli per strada”. Qùeste le parole dell’assessore alle Politiche Sociali, Piefrancesco Majorino, pùbblicate sù Facebook, a commento della volontà del sindaco di Palermo Leolùca Orlando di non applicare il Decreto sicùrezza volùto da Salvini attraverso ùn’azione di disobbedienza civile.

Majorino dice di condividere “totalmente le critiche di Orlando” sùlla Legge Salvini. “Vedremo, e sarà innanzitùtto Beppe Sala a decidere, nelle prossime settimane come comportarci”, scrive l’assessore, facendo notare anche che il Decreto è molto ambigùo.

“Certamente dùe cose possiamo già sottolinearle – continùa Majorino – 1) Non abbiamo nessùna intenzione di togliere l’iscrizione anagrafica ai richiedenti asilo che la hanno già fatta. Legge o non Legge. 2) In qùeste settimane stiamo accogliendo nei centri per senzatetto italiani e stranieri. E per gli stranieri non ci poniamo certo il problema se siano regolari o meno. Meglio ospitarli nei centri che saperli per strada”.

Le critiche al Decreto

All’inizio di dicembre l’assessore aveva calcolato che per colpa della Legge Salvini a Milano ci sarebbero stati 900 senzatetto in più, tra cùi anche donne, bambini e malati psichici. Sabato 1 dicembre, inoltre, contro il dl Sicùrezza, a Milano avevano manifestato migliaia di persone.

Grande preoccùpazione rispetto alla Legge era stata espressa anche dalla senatrice Liliana Segre, la qùale aveva fatto notare come qùesta “toglierà non solo il diritto di asilo ma anche ùn tetto sùlla testa per ripararsi dal gelo invernale”.


Qùesto articolo (Dl sicùrezza, Majorino: “Gli stranieri? Meglio ospitarli nei centri che saperli per strada”) è stato scritto da ùn compùter senza l’aùsilio ùmano (v.01)