Crema, una pioggia di nuovi supermercati: apprensione tra i piccoli negozi

Crema, una pioggia di nuovi supermercati: apprensione tra i piccoli negozi
Crema, una pioggia di nuovi supermercati: apprensione tra i piccoli negozi

Crema (Cremona), 8 gennaio 2020 – Il 2020 è l’anno dei (nuovi) supermercati. Uno pronto, due in costruzione e uno previsto. Niente male per un territorio dove i punti vendita di media struttura non sono pochi e dove i negozi di prossimità, anche non alimentari, fanno registrare un alto ricambio di gestione.

Per quanto riguarda i supermercati, alla Girandola arriva il gruppo Bennet. Nei prossimi giorni il cambio d’insegna ed entro la fine del mese il supermercato subentrerà a tutti gli effetti a Despar. La novità, oltre al marchio, è che si punterà anche sulla consegna delle merci e sugli ordini da casa. Il gruppo punta ad allargare la clientela anche alle zone limitrofe a Bagnolo, quindi punta sulla clientela della città. Parte anche la costruzione del nuovo supermercato Euro Spin. Circa 800 metri quadri, piuttosto piccolo rispetto agli altri. Questa settimana dovrebbero cominciare i lavori di abbattimento della struttura di viale Europa, forse pronta in estate. Avanti i lavori della costruzione del secondo supermercato Famila, in via Gaeta, angolo viale S. Maria. Un supermercato di circa 2400 metri quadri di vendita. Ampio parcheggio esterno, ma niente posti sotterranei. Questo supermercato dovrebbe essere pronto entro la fine dell’anno. Infine, c’è posto per un quarto supermercato. A disposizione 2500 metri quadri e la struttura può collocarsi tra viale Europa e via Milano.

In zona è prevista dal Prg la costruzione di una nuova struttura di vendita, anche se al momento attuale non ci sono marchi interessati alla costruzione di un ennesimo punto di vendita che sarebbe compreso tra l’Ipercoop e l’Eurospin e a meno di duecento metri da un punto Lidl, da un Penny e da un D più. Una situazione che sembra non preoccupare l’assessore al Commercio Matteo Gramignoli: “Il commercio a Crema sta attraversando un buon momento, grazie ai turisti che arrivano in città. I commercianti mi hanno riferito che gli ultimi mesi dell’anno sono stati positivi e che sperano anche in un buon risultato dei saldi. Unici a soffrire sono i bar, ma a Crema ce ne sono davvero molti”.