Coronavirus, studio del San Matteo di Pavia e del Niguarda di Milano: “In Lombardia due ceppi diversi di virus” 


Coronavirus, studio del San Matteo di Pavia e del Niguarda di Milano: “In Lombardia due ceppi diversi di virus” 

Secondo una ricerca presentata dal professor Baldanti, “il Covid che è circolato nella zona di Bergamo è diverso da quello che si è diffuso nelle province di Cremona e Lodi”

“Il virus a Codogno già da metà gennaio” “Il Covid-19 – ha precisato il virologo pavese – secondo i nostri studi circolava nella zona rossa di Codogno già dalla metà di gennaio: dagli esami effettuati, abbiamo scoperto anticorpi che risalivano a quell’epoca. L’immunità di gregge comunque è ancora lontana dall’essere raggiunta. Sempre dai controlli effettuati è…

Coronavirus, studio del San Matteo di Pavia e del Niguarda di Milano: “In Lombardia due ceppi diversi di virus” 

visita la pagina