Como, aggressioni a capitreno: arrestato un uomo

Como, aggressioni a capitreno: arrestato un uomo
Como, aggressioni a capitreno: arrestato un uomo

Como, 22 gennaio 2020 – Un uomo di 43 anni italiano e con precedenti è stato arrestato per l’aggressione ad una capotreno lo scorso 17 gennaio su un convoglio diretto a Como e per una secondo episodio analogo commesso questa mattina. Nel primo caso ad intervenire sul posto era stata la Polfer, chiamata dalla dipendente di Trenord all’altezza di Seregno: in base al suo racconto la capotreno aveva invitato il viaggiatore ad esibire il biglietto ma, poichè non lo possedeva, lo aveva invitato a scendere alla stazione successiva. Nei pressi dell’uscita, però, il soggetto l’ha aggredita con calci e pugni, per poi fuggire.

La polizia era riuscita, durante le prime indagini, a raccogliere dalla vittima una sommaria descrizione del soggetto, mentre la donna veniva trasportata all’ospedale di Desio, dove aveva avuto una prognosi di 10 giorni. L’uomo pero’ non si era fermato. Stamattina ha infatti aggredito un altro capotreno. Anche in questo caso ha tentato la fuga, ma e’ stato fermato alla stazione di Milano Bovisa dalla Polfer. Bloccato dagli agenti, è stato identificato e arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale; è stato poi rilevato che ha precedenti per reati contro la persona e il patrimonio. Il secondo capotreno aggredito è stato invece trasportato in ospedale ed è tuttora in attesa di prognosi.