Cinghiali sull’A1, dieci chilometri al setaccio dopo l’incidente

26

Lodi, 9 gennaio 2019 – I tecnici dell’Ufficio ispettivo territoriale di Milano hanno passato al setaccio circa 10 chilometri di barriere sulla Milano-Bologna. Al ministero delle Infrastrutture e trasporti ora aspettano solo il deposito della relazione per fare le valutazioni dopo l’incidente mortale che giovedì mattina sull’A1, tra Lodi e Casalpusterlengo, è stato provocato da un branco di cinghiali che ha attraversato la carreggiata dopo aver sfondato in un punto la rete metallica di protezione. Anche il ministro Danilo Toninelli è in attesa della documentazione per poi chiedere spiegazioni ad Autostrade per l’Italia. Secondo gli inquirenti, i tre cinghiali hanno forzato la rete metallica della recinzione (alta meno di un metro) aprendosi un varco verso la carreggiata, che dista non più di sei metri dalla protezione.

Leggi anche altri post lodi o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer