La Champions di basket in carrozzina arriva in Brianza. Briantea84 a caccia della qualificazione

La Champions di basket in carrozzina arriva in Brianza. Briantea84 a caccia della qualificazione
La Champions di basket in carrozzina arriva in Brianza. Briantea84 a caccia della qualificazione

La Champions di basket in carrozzina arriva in Brianza. Briantea84 a caccia della qualificazione

Un grande evento di carattere internazionale, una manifestazione in cui la Dellorto Briantea84 Cantù lotterà per proseguire il cammino nella più importante competizione europea di basket in carrozzina, la Champions League. Proprio il club comasco organizza il girone preliminare nel suo palazzetto a Meda. L’appuntamento è per le giornate di venerdì e sabato.
In Italia si giocherà dunque uno dei tre gironi dei preliminary rounds di Champions League; in totale sono coinvolte quindici formazione europee. Oltre alla Briantea84, saranno le formazioni di Bilbao e Albacete a ospitare gli altri due.
In ogni raggruppamento, per due giorni si giocherà un totale di dieci sfide. Al termine delle partite, le prime due squadre classificate passeranno il turno. Ai quarti di finale ci saranno due nuovi gironi con altrettante compagini già qualificate e che ospiteranno le avversarie: Rsb Thuringia Bulls (Germania) e Cd Illunion (Spagna).
Le sei formazioni verranno suddivise nei due gruppi, con le sfide che si giocheranno dal 12 al 15 marzo. Le prime due qualificate otterranno così il pass alla Final Four che assegnerà il titolo continentale 2020 in calendario dal 30 aprile al 3 maggio a Wetzlar, Germania.
La Dellorto Briantea giunge a questo appuntamento guidata dal nuovo allenatore Daniele Riva, che ha sostituito Marco Bergna, che, a sorpresa, si è separato dal club.
«Giocare in casa un evento di questo calibro è sempre un piacere, il pubblico sarà come sempre il nostro sesto uomo in campo – sostiene Jacopo Geninazzi, giocatore della formazione brianzola – Ci stiamo preparando intensamente. Arriviamo da un weekend di sosta dal campionato, abbiamo aumentato i carichi dal punto di vista fisico, ma anche il lavoro tecnico tattico per aumentare il feeling tra di noi e il nuovo allenatore».
«Ci stiamo allenando bene studiando gli avversari che andremo ad affrontare nel Preliminary Round di Champions League – afferma la cestista della Dellorto Laura Morato – Ospitare in casa un evento di questa portata è molto importante, soprattutto in termini di visibilità per il movimento del basket in carrozzina italiano. In campo europeo può permettere a un club come il nostro di essere sotto i riflettori. Sarà un’occasione importante per diffondere la cultura paralimpica, tra i giovani e non solo. Il pubblico farà sicuramente la sua parte, come sempre in paese che si è mobilitato in vista di questa manifestazione».


fonte