Casaletto Lodigiano, assolto l’oste che sparò e uccise ladro: “Il fatto non sussiste”

Casaletto Lodigiano, assolto l'oste che sparò e uccise ladro:
Casaletto Lodigiano, assolto l'oste che sparò e uccise ladro: "Il fatto non sussiste"

Lodi, 24 gennaio 2020 – Assolto perché il fatto non sussiste. Si è chiuso con una sentenza di assoluzione, per quanto riguarda il primo grado di giudizio, il caso dell’oste Mario Cattaneo. L’uomo (69 anni), titolare dell’osteria dei Amis di Gugnano, frazione di Casaletto Lodigiano era a processo a Lodi per eccesso colposo di legittima difesa. La sera del 10 marzo 2017 aveva ucciso con un colpo di fucile uno dei ladri – Petre Ungureanu, 32enne di origine romena – che si era introdotto nella sua proprietà per derubarlo.

Il giudice Francesca Lisciandra ha accolto le richieste della difesa. Per l’accusa l’oste non avrebbe detto tutta la verità su quanto accaduto nella notte tra il 9 e il 10 marzo 2017 e per questo il pm aveva chiesto 3 anni. Per il pubblico ministero sarebbero stati due e non uno i colpi fatti partire dall’oste quella notte. “Cattaneo ha agito in legittima difesa, ma ha ecceduto nei limiti – ha detto in aula il pm -. È stato lui a mettersi in una situazione di pericolo sfondando la porta bloccata dai ladri”.