Camici dal cognato di Fontana alla Lombardia, verifiche dei pm su un ruolo del governatore nel passaggio da vendita a donazione


Camici dal cognato di Fontana alla Lombardia, verifiche dei pm su un ruolo del governatore nel passaggio da vendita a donazione

Altro che “donazione“. Secondo la procura di Milano i camici e il materiale medico offerti alla Regione Lombardia durante l’emergenza Covid dalla società di Andrea Dini, cognato del governatore Attilio Fontana, sarebbero “una fornitura” a tutti gli effetti. Lo apprende l’Ansa dai primi dati acquisiti dai magistrati nell’inchiesta che vede indagati proprio Dini , che gestisce anche il celebre marchio Paul & Shark, e Filippo Bongiovanni, il direttore generale di Aria Spa, la Centrale acquisti regionale.

L’ipotesi di reato formulata dal procuratore aggiunto Maurizio Romanelli

Camici dal cognato di Fontana alla Lombardia, verifiche dei pm su un ruolo del governatore nel passaggio da vendita a donazione

visita la pagina