Calcio: Tavecchio,non sono intermediario per Milan a Vuitton

© ANSA

“Posso dire che in questo momento non ho elementi per dire che sono l’intermediario per favorire l’acquisizione del Milan da Bernard Arnault. Il panorama è molto ampio: con la Brexit, Londra uscirà dall’Europa, un dato irreversibile, e il triangolo Francoforte, Parigi, Londra, diventerà Francoforte-Parigi-Milano. C’è un interesse per Milano, sicuramente, chi in Europa deve fare i conti con immagini, comunicazioni, moda, alimentari, finanziari, a Milano trova un terreno fertile”. Così l’ex presidente della federcalcio Carlo Tavecchio che, dai microfoni dell’emittente campana Radio Punto Nuovo, parla dell’ipotesi che il gruppo di cui fa parte il marchio di Louis Vuitton possa acquistare il club rossonero 7 volte campione d’Europa. Per questa vicenda qualcuno aveva fatto circolare il nome di Tavecchio, che smentisce (“non posso dare alcuna notizia che riguarda soltanto i desideri della gente:”) , come possibile ‘tramite’. “Comunque sarebbe auspicabile per Milano e per l’Italia l’avvento del gruppo Louis Vuitton”, aggiunge Tavecchio.
    Poi una battuta sul Napoli e il suo presidente Aurelio De Laurentiis: “ad oggi a Napoli c’è un presidente che fa gli interessi della squadra, la situazione non può essere favorevole tutti gli anni, ma il Napoli è tra le primi club in Italia.
    Quindi cosa si vuole di più? Se investono soldi gli stranieri, ben venga, ma il presidente attuale fa gli interessi di Napoli e dei napoletani”.