Home Mantova Calcio, serie D: il nuovo corso del Mantova inizia con un pareggio

Calcio, serie D: il nuovo corso del Mantova inizia con un pareggio

Mantova, 2 febbraio 2020 – Il Mantova inizia il nuovo corso tecnico affidato a Gianluca Garzon e Matias Cuffa dopo l’esonero in settimana di Lucio Brando con un pareggio più che sofferto in casa del Sasso Marconi. Gli ospiti si distinguono per il gran numero di conclusioni a rete, ma gli emiliani passano in vantaggio grazie ad un gentile omaggio della retroguardia biancorossa e gestiscono l’1-0 sino agli ultimi minuti, quando un felice inserimento di Minincleri procura il rigore che consente a Scotto di firmare la rete che per lo meno evita la sconfitta.

La formazione virgiliana inizia il “nuovo corso” portandosi subito in avanti. Al 1’ Galazzini effettua un invitante cross per D’Iglio che tenta la conclusione a rete, ma la palla viene deviata in modo fortuito da Altinier e si perde sul fondo. Dopo un tentativo dalla lunga distanza di Galeotti su un rinvio impreciso di Athanasiou, ci provano ancora i biancorossi con Scotto, ma Cheli è attento e sventa la minaccia. Al 18’ termina fuori uno stacco di testa da buona posizione di Monti, che ci riprova 5’ più tardi, ma l’esito non cambia. Prima della mezzora gli ospiti si rendono pericolosi con due affondi ravvicinati. Dapprima una sventola di Mazzotti costringe il portiere emiliano ad una difficile deviazione in angolo, mentre 60” più tardi una conclusione di Guccione si perde sul fondo.

La squadra affidata in settimana a Gianluca Garzon aumenta i giri del suo motore e al 30’ Scotto costringe Cheli ad una parata impegnativa, mentre la punizione di Guccione al 33’ non inquadra lo specchio della porta. Un nuovo tentativo di Guccione al 37’ che non riesce a sbloccare il risultato, conferma la ritrovata vena dei biancorossi, ma 2’ più tardi gli ospiti si fanno male da soli. Galazzini appoggia all’indietro e mette in difficoltà Carminati che scivola. Ne approfitta puntualmente Seck che si impadronisce della sfera, evita Athanasiou in uscita e insacca il vantaggio dei padroni di casa. Un colpo tanto brutto quanto inatteso per i virgiliani, che prima dell’intervallo subiscono ancora una pericolosa conclusione di Rrapaj che il portiere biancorosso devia in angolo e sulla conseguente battuta al 44’ Guccione riesce ad allontanare nei pressi della linea di porta uno stacco di testa dei giocatori gialloblù. La grave minaccia scampata desta l’orgoglio degli ospiti che potrebbero pareggiare proprio al 45’, ma la conclusione di Altinier sfiora il  palo.

Il Mantova torna in campo nella ripresa fermamente deciso a ribaltare la situazione, ma l’incontro è molto combattuto e non è facile trovare gli spazi desiderati. Al 6’ va al tiro il solito Guccione, mentre pochi minuti dopo è Scotto a provare la via del gol con insistenza, ma i suoi spunti rimangono senza esito. Al quarto d’ora Guccione tenta di indossare i panni del suggeritore, ma il suo cross attraversa tutta l’area gialloblù senza che nessun compagno riesca a dare il tocco vincente alla sfera. Il Mantova preme in avanti alla ricerca del pareggio, ma il Sasso Marconi si difende con ordine e chiude in modo puntuale tutti gli spazi davanti a Cheli. I biancorossi generosamente non demordono e al 25’ Guccione torna a calciare a rete, ma anche in questo caso il punteggio non muta.

La formazione di Garzon continua nella sua pressione, ma nonostante il gran numero di conclusioni effettuate verso la porta difesa da Cheli non riesce a raccogliere nemmeno la rete del pareggio. Nell’ultimo quarto d’ora i biancorossi, che dal 22’ affiancano Anastasia al trio Guccione-Scotto-Altinier per uno schieramento assai spregiudicato, giocano il tutto per tutto in avanti. Gli emiliani sentono il profumo dell’impresa (che sarebbe preziosa nella lotta per la salvezza) e l’incontro si fa sempre più combattuto, anche se spezzettato da frequenti falli. Interruzioni che rappresentano oro colato per i padroni di casa, mentre i biancorossi, nonostante la grande volontà profusa senza alcun risparmio, non riescono a creare vere occasioni da gol. Dopo un tiro del neo-entrato Taiwo al 39’ che sortisce più che altro l’effetto di far rifiatare la retroguardia gialloblù, la gara ha un sussulto al 41’ e Minincleri si destreggia abilmente nell’area emiliana, costringendo Galanti al fallo da rigore. Sul dischetto si porta lo specialista Scotto, che con freddezza ristabilisce la parità. L’1-1 offre nuovo slancio ai biancorossi, che in pieno recupero vanno ancora al tiro con Scotto e Guccione, ma il risultato non cambia sancendo definitivamente il sofferto pareggio che apre l’avventura biancorossa guidata in panchina dal duo Garzon-Cuffa.

Sasso Marconi Zola-Mantova 1-1

Sasso Marconi Zola: Cheli 6.5, Mele 6, Serra 6, Monti 6.5 (23’ st Galanti 6), Cosner 6, Minutolo 6, Seck 6.5 (34’ st Taiwo 6), Galeotti 6.5, Grazdhani 6 (26’ st Della Rocca 6), Prati 6, Rrapaj 6.5 (17’ st Zannoni 6). A disposizione: Masinara, Cordisco, Blandamura, Magliozzi, Galassi. All: Farneti 6.5.
Mantova: Athanasiou 6; Galazzini 6 (9’ st Serbouti 6), Carminati 6, Venturini 6, Lisi 6; Minincleri 6.5, Mazzotti 6.5, D’Iglio 6.5 (22’ st Anastasia 6); Guccione 6.5 (36’ st Finocchio sv), Altinier 6, Scotto 6.5. A disposizione: Adorni, Musiani, Fiumicetti, Cortese, Pavan, Tosi. All: Garzon 6.
Arbitro: Domenico Mirabella di Napoli 6.
Reti: 39’ Seck; 41’ st Scotto (rig.).
Note: ammoniti: Serra; Rrapaj; Scotto; Venturini; Minincleri; Mele; Della Rocca – angoli: 4-3 per il Mantova – recupero: 0 e 4’.