Calcio: ex arbitro Gavillucci, ‘verità scomode in un libro’


Calcio: ex arbitro Gavillucci, ‘verità scomode in un libro’
Ha arbitrato in serie A tra il 2013 e il 2018 e viene ricordato soprattutto per aver interrotto, nel maggio di due anni fa, Sampdoria-Napoli per insulti razzisti, in particolare, contro il difensore Kalidou Koulibaly. Ora Claudio Gavillucci, a cui circa un mese dopo venne comunicato che non poteva più dirigere nella massima serie, ha deciso di raccontare “le verità di un arbitro scomodo” in un libro da poco uscito per Chiarelettere, ‘L’uomo nero’, scritto dall’ex ‘fischietto’ di Latina, assieme alle giornaliste Manuela D’Alessandro e Antonietta Ferrante.
    Come si legge in una presentazione, nel volume c’è il “racconto dall’interno dell’arbitro che ha osato mettere in discussione un sistema rivelandone ombre, condizionamenti e opacità”. Una testimonianza, quella di Gavillucci, che finì, poi, ad arbitrare nei campetti di provincia, che è “un viaggio nel mondo degli arbitri reso possibile anche grazie alla pubblicazione di documenti inediti”. E…

Calcio: ex arbitro Gavillucci, ‘verità scomode in un libro’

visita la pagina

Lascia un commento