Home Milano Brescia, il femminicidio di Manuela Bailo: sedici anni al collega assassino

Brescia, il femminicidio di Manuela Bailo: sedici anni al collega assassino

Brescia, il femminicidio di Manuela Bailo: sedici anni al collega assassino
Brescia, il femminicidio di Manuela Bailo: sedici anni al collega assassino
Sedici anni di carcere per aver ucciso la donna con la quale aveva una relazione extraconiugale. Si è chiuso con questa sentenza il processo con rito abbreviato a Fabrizio Pasini, sindacalista della Uil di Brescia che due anni fa uccise Manuela Bailo, 35 anni. Il corpo della giovane venne abbandonato senza vita nelle campagne cremonesi. Il pm aveva chiesto 30 anni. Pasini, dopo il femminicidio, aveva trascorso due settimane in vacanza in Sardegna con moglie e figli. Secondo l’accusa la vittima è stata sgozzata mentre Pasini ha sempre negato sostenendo di averla spinta durante un litigio facendola cadere per le scale. L’uomo è stato condannato anche a risarcire i genitori, la sorella e il fratello di Manuela Bailo e la Uil, sindacato per il quale vittima e assassino lavoravano.