Brescia, depuratore: nuovi dubbi sull’opera da 220 milioni


Brescia, depuratore: nuovi dubbi sull’opera da 220 milioni 
Brescia. Riguardo al grande tema del depuratore del Garda, nonostante il rinnovo del Cda dell’ufficio d’ambito, restano da chiarire alcune questioni legate alle acque reflue, ad eventuali ritorni di casi di legionella o polmoniti batteriche. Per questo Comitato Referendario Acqua Pubblica Brescia torna ad alzare la voce con Mariano Mazzacani. L’articolo Brescia, depuratore: nuovi dubbi sull’opera da 220 milioni proviene da Telecol…

Brescia, depuratore: nuovi dubbi sull’opera da 220 milioni

visita la pagina

Lascia un commento